Crea sito

Barchette di patate golose.

Le barchette di patate golose sono un secondo straordinario e a volte è davvero sorprendente come possiamo preparare con pochissimi ingredienti una cena succulenta. In questo caso infatti basta infatti avere a disposizione delle patate , del prosciutto cotto e della mozzarella per avere un piatto sfizioso…o se magari scegliamo delle patate di piccolo taglio perche’ no…anche un ingrediente in piu’ per un antipasto.

Barchette di patate golose

Barchette di patate golose, dose per due persone

  • 3 Patate di media grandezza
  • 50 gr di prosciutto cotto
  • 100 gr di mozzarella
  • sale
  • olio.

Laviamo le patate, mettiamole in una pentola e lasciamole cuocere per circa 30 minuti dall’inizio del bollore. Magari verificatene la cottura con uno stuzzicadenti perche’ se lo facessimo con una forchetta potremmo romperle. Quando le sentiamo abbastanza morbide, spengiamo il gas, togliamo le patate dall’acqua e lasciamole raffreddare per circa 10 minuti.

Dopodiche’ sbucciamole e se ancora scottano lasciamo che si raffreddino ulteriormente.

Nel frattempo prepariamo il ripieno tritando il prosciutto cotto e riducendo la mozzarella a dadini

Ora prendiamo ciascuna patata, tagliamola orizzontalmente ma non proprio a meta’, togliamo una calotta superiore e piano piano scaviamo l’interno. Una parte della polpa possiamo anche tagliarla a pezzettini ed aggiungerla al prosciutto e mozzarella.

Saliamo e pepiamo le patate, adagiamole in una pirofila ricoperta da carta da forno e riempiamole con il composto. Spolverizziamo con del pangrattao e a piacere del parmigiano. Infornare a 200′ per 20 minuti.

Servite calde ma non bollenti altrimenti non ne apprezzerete il gusto. Vi assicuro che non sono solo di bell’effetto ma sono davvero buone, al limite per non farle restare troppo asciutte, durante la cottura aggiungente un dito di brodo vegetale. Ah…ovvio che per il ripieno potete sbizzarirvi come volete…con la carne.. verdura…vedete voi

Se comunque la mia ricettina vi è piaciuta potete seguire i miei aggiornamenti anche su Facebook alla pagina Il Grembiulino Infarinato di Ale

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.