Torta Barozzi

thY3KXZMNG

 

Simbolo della città di Vignola (Emilia Romagna), la torta Barozzi è un dolce “rustico” ma allo stesso tempo intenso di sapore! Svariate sono le dosi che tentano di imitare ed avvicinarsi a quelle originali che rimangono segrete.

Il Caffè-Pasticceria Gollini, nel centro storico di Vignola dal 1887, si affaccia sotto il portico di un antico edificio. Il suo arredo retrò ricorda il tempo passato in modo discreto ma preciso e crea un’atmosfera di calda accoglienza familiare.

La Pasticceria è famosa per la produzione della Torta Barozzi e della Torta Muratori, così chiamate in onore dell’architetto Jacopo Barozzi, detto Il Vignola, e dello storico Ludovico Antonio Muratori. Le due torte sono realizzate in modo artigianale, con sostanze assolutamente genuine, senza coloranti, né conservanti e le loro ricette sono state tramandate dai Gollini di generazione in generazione.

Si racconta che Eugenio Gollini amasse sperimentare nuove ricette creando dolci dall’architettura complessa. Ne preparava un esemplare e lo faceva assaggiare ai clienti, in seguito lo migliorava, giorno dopo giorno, con piccole sfumature nelle dosi e nella lavorazione fino a quando decideva che meglio di così non si poteva fare. Le Torte Barozzi iniziarono così a profumare i portici, i vicoli e le pietre del centro storico di Vignola e i vignolesi si abituarono all’aroma delizioso di cioccolato che usciva dalla Pasticceria.

La vera ricetta di questa torta resta ancor oggi scrupolosamente celata dentro le mura del laboratorio familiare: sono un segreto la proporzione degli ingredienti, l’impasto, le fasi della lavorazione, la cottura, fino all’uso di prodotti di altissima qualità senza conservanti chimici.

Ingredienti
– 200 gr di cioccolato fondente
– 80 gr di burro
– 100 gr di mandorle spellate (o arachidi)
– 1 tazzina di caffè e un cucchiaino di fondo del caffè
– 4 uova
– 150 gr di zucchero
– un pizzico di sale
– un  bicchierino di rum
Procedimento
Sciogliere a bagnomaria il cioccolato con il burro; aggiungere il caffè e il fondo e mescolare. Con le fruste elettriche sbattere i tuorli con lo zucchero, poi unire il rum. Tritare al mixer le mandorle e aggiungerle al composto di tuorli e zucchero, unendo anche il cioccolato.
Montare quindi gli albumi a neve con un pizzico di sale e unirli al resto dell’impasto mescolando dal basso verso l’alto, facendo incorporare aria.
Trasferire il composto in una teglia foderata di carta forno e cuocere per 20 minuti circa in forno a 180°.

This Post Has Been Viewed 2,888 Times