Tempura di gamberi

 

tempura-di-gamberi

 

 

 

 

Mi sono chiesta, cosa significa tempura?

Questo termine vuole indicare una frittura mista di origine giapponese, realizzata con ingredienti impastellati: per preparare la pastella, gli ingredienti sono pressochè gli stessi che usiamo in Occidente, ma la diversità sta nella preparazione, nella quale, per mantenere la pastella leggera, si devono usare e mantenere ingredienti e contenitori molto freddi.

Ingredienti per 2 persone
8 – 12 gamberi, ben freddi
100 g di farina 00
½ cucchiaino di lievito in polvere
1 uovo piccolo
2 cucchiai di acqua ghiacciata
olio per friggere
salsa di soya leggera per accompagnare

Procedimento:

Pulisci i gamberi eliminando il guscio, la testa e il filamento nero dell’intestino. Rimettili in frigorifero sino al momento di usarli, perché la tempura resta croccante solo se tutti i suoi ingredienti sono freddi.

Metti la farina e il lievito in un sacchettino di plastica per alimenti, chiudilo con il laccetto e scuotilo bene.

Nel frattempo scalda un wok con olio per friggere.

Usa 2 cucchiai della farina mista al lievito per infarinare i gamberi.  Versa la farina rimasta in una ciotola. A parte, sbatti l’uovo in un piatto e aggiungi l’acqua fredda. Mescola appena appena.

Bagna i gamberi nella pastella, poi tuffali 5 – 6 alla volta nel wok con l’olio bollente e lasciali friggere per pochi minuti, giusto il tempo di diventare dorati. Scolali con una schiumarola su un piatto coperto da carta assorbente. Servi la tempura bollente, appena pronta, con una ciotola di riso bianco e salsa di soya leggera per intingerla.

Puoi preparare una tempura mista aggiungendo ai gamberi le verdure che preferisci 

 

 

This Post Has Been Viewed 129 Times

Precedente Insalata di gamberi grigliati Successivo Tiramisu' al limoncello