Crea sito

Sushi fatto in casa

Io e mia figlia Marta adoriamo mangiare il sushi e in questo periodo in cui siamo costretti a rimanere a casa abbiamo provato a prepararlo a casa.

Devo confessarvi che la sua preparazione richiede un pò di tempo in quanto occorre preparare per tempo gli ingredienti necessari per la sua realizzazione.

Non sono riuscita a trovare la stuoietta necessaria per formare il sushi ma, mi sono accontentata con ciò che avevo a casa.

Inoltre non avendo anche l’hangiri, ovvero il contenitore di legno per far raffreddare il riso ho usato una ciotola di vetro.

Inoltre tengo a precisare che, a differenza di ciò che è previsto per la formazione dei sushi, io non utilizzo la pasta wasabi, per una mia scelta personale. Ciò nulla toglie che voi la potete utilizzare.

Appena i negozi riapriranno andrò a comperare tutto ciò che mi manca.

Ingredienti per 6-8 persone.

500 gr di riso per sushi

650 ml acqua

130 ml aceto di riso

50 gr zucchero di canna

1 cucchiaino di sale

alghe per sushi

1 carota

1 zucchina

1 mango

salmone affumicato

tonno in scatola

Procedimento per cuocere il riso.

Per preparare il riso per sushi occorre iniziare a sciacquare più volte il riso con acqua fredda fino a che non vedrete l’acqua limpida.

Occorre strofinare il riso con le mani in modo da togliere le impurità presenti.

Alla fine di questo lavaggio del riso sciacquatelo bene lasciandolo scolare per una decina di minuti.

A questo punto portate il riso in una pentola e ricopritelo con l’acqua prevista negli ingredienti per la cottura del riso.

Coprite la pentola con il coperchio e portate a bollore.

Quando sentite che l’acqua bolle abbassate la fiamma al minimo e fate cuocere per una decina di minuti fino a che l’acqua sarà stata assorbita dal riso.

Spegnete il fuoco e fate riposare il riso con il coperchio per una decina di minuti.

Procedimento per il condimento per il riso

Ora prepariamo il condimento per il riso mettendo in un pentolino l’aceto di riso, lo zucchero e il sale.

Mettete sul fuoco al minimo e mescolate. In questa fase il liquido così formato non deve bollire ma solo scaldarsi in modo da far sciogliere lo zucchero e il sale.

Spegnete il fuoco e fate raffreddare.

Raffreddamento del riso

Questa fase andrebbe fatta nell’hangiri, che non ho in questo momento; per cui ho usato una ciotola di vetro precedentemente bagnata.

Passati i dieci minuti di riposo per il riso versatelo nella ciotola di vetro e con un mestolo di legno, ci vorrebbe lo shamoji, cioè una spatola di legno piatta, ma in alternativa va bene anche anche un mestolo di legno e versate il condimento che avevate preparato in precedenza facendolo cadere sul cucchiaio di legno per non versarlo di colpo sul riso ed iniziare a mescolare per far incorporare il condimento al riso.

In questa fase si deve lavorare il riso con il lato dei cucchiaio e iniziare a sventolarlo con un ventaglio per far evaporare l’aceto velocemente.

Quando il riso si sarà raffreddato coprilo con un cannovaccio umidito.

A questo punto siamo pronti per preparare il sushi che preferite.

Ne esistono di vari tipi.

Io ho preparato gli Uramaki e il Nigiri.

Preparazione Sushi Uramaki.

Lessate la carota e la zucchina per 5 minuti in modo che siano leggermente morbide.

Potete anche inserire del mango, ottimo per il sushi.

Per prima cosa occorre prendere la stuoia per sushi. Io non avendola mi sono adattata con una tovaglietta americana in plastica sulla quale ho steso della pellicola trasparente.

Preparatevi una ciotola di vetro con dell’acqua fredda alla quale aggiungete un pò di aceto di riso e in essa dovrete sempre bagnarvi le mani per procedere a formare i sushi.

Stendete una alga sopra la pellicola trasparente. Noterete che l’alga ha una parte lucida ed una ruvida. La parte liscia va all’esterno mentre quella ruvida all’interno del sushi.

Prendete del riso cotto, circa 150 grammi e stendetelo sopra l’alga sempre con le mani bagnate in modo da formare uno strato piuttosto sottile. Ricordatevi di rimanere a circa un centimetro dal bordo dell’alga.

Ora tagliate la zucchina e la carota in bastoncini lunghi e posizionatele sopra al riso all’inizio dell’alga (la parte verso di voi) e anche il tonno.

Ora sollevate leggermente l’alga prendendo anche la tovaglietta in plastica e procedete a formare un rotolo tirando in mezzo alle vostre mani in modo tale che il riso si compatti.

In questa fase il riso sarà all’interno e l’alga all’esterno. Alla fine si sarà formata il sushi e dovrete avere le due estremità dell’alga da posizionare sotto al sushi.

Togliete la pellicola trasparente e procedete con il taglio con un coltello affilato e decise nel taglio.

Importante: prima di tagliare bagnate sempre la lama del coltello.

Preparazione Sushi Nigiri.

Questo sushi ha la forma di una polpetta dalla forma ovale.

Per la sua formazione bagnatevi sempre le mani nell’acqua acidulata e prelevate una quantità di riso, circa 25 gr per porzione.

Cercate di compattare il riso tra le mani per formare una pallina e successivamente schiacciala leggermente per darle la forma allungata. Insisto sul fatto che in questa fase occorre compattare bene il riso tra le mani in modo tale da avere una buona riuscita del sushi.

Ora prendete del salmone affumicato e tagliate delle striscioline della lunghezza del sushi Nigiri da sistemare sopra al riso.

 

 

 

This Post Has Been Viewed 48 Times