Sandwich deriva da………

 

imageChe cosa hanno in comune le isole Hawaii con un qualunque spuntino fra due fette di pane?

Sia le isole Sandwich –oggi chiamate Hawaii- sia il tipico spuntino che si mangia senza posate –chiamato Sandwich- ricevono in eredità il loro nome da sir John Montagu, quarto conte di Sandwich, a sua volta erede da parte del nonno, sir Edward, primo conte della contea di Sandwich.

A sir Edward, importante comandante navale, il titolo di pari  fu offerto nel 1660 e la città di Sandwich fu scelta per intitolare la contea perché allora il suo porto era quello principale fra i cinque della Gran Bretagna.  Il suo insabbiamento in seguito lo rese impraticabile e la sua fama fu superata dal porto di Portsmouth.

Se sir Edward avesse scelto il nome di Portsmouth per la sua contea, oggi si consumerebbe  un Portsmouth e non un Sandwich.

Il nipote sir John Montagu, quarto conte di Sandwich fu esponente di spicco e primo lord dell’Ammiragliato inglese e finanziò le spedizioni di James Cook. A lui furono intitolate le isole scoperte nell’oceano pacifico, le isole Sandwich, poi chiamate Hawaii.

Ma sir John Montagu era anche molto impegnato nelle sue attività politiche e sociali oltre che nel gioco delle carte e del  golf e nel suo fervore consumava spesso una fetta di manzo salata tra due fette di pane. Mangiare a quei tempi senza piatti e senza posate  fu audacia inimmaginabile e vera innovazione per un uomo di alto rango. Da allora altri aristocratici interruppero temporaneamente le loro attività per consumare un panino alla “Sandwich”.

In omaggio all’orgoglio nazionalista Gabriele D’Annunzio, nel 1925, in un famoso bar di Torino sostituì la parola “sandwich” con “tramezzino”, a sua volta di derivazione francese. L’abitudine di consumare al bar uno spuntino si era ormai affermata.

La caratteristica dei tramezzini è che il cibo non viene servito nei piatti ma mangiato con le mani fra due tovagliolini. Le combinazioni e le varietà sono infinite: tra due fette di pane, magari tagliate a triangolo farcite con carne, pesce, verdure, legumi, ortaggi ecc.

Anche le salse utilizzate sono tantissime: dalla maionese, senape alla salsa rosa fino al pesto.

This Post Has Been Viewed 49 Times

Precedente Ciambelline al Cocco per celiaci Successivo Torta di mele e cannella