Pitta farcita al prosciutto e mozzarella

pitta farcita
Questa sera ho avuto l’ispirazione per la preparazione di questo piatto, ovvero la pitta.
Sapete che è un tipico prodotto di panetteria calabrese e specialità da forno (tipo una focaccia) preparata con l’impasto per il pane.
Storicamente la pitta era un prodotto secondario del forno, e ritenuto di minor pregio rispetto al pane in quanto la pitta veniva usata come verifica della temperatura ottimale del forno a legna per la preparazione del pane.

Ingredienti per 1 pitta.

 250 gr di farina 0

3 gr lievito di birra

75 gr di acqua

75 gr di latte

20 gr olio evo

1 cucchiaino scarso di zucchero

1 cucchiaino di sale

Procedimento:

Mettete a scaldare leggermente il latte e l’acqua.

Nel frattempo porre la farina in una ciotola, formare un incavo al centro e versare il lievito con il latte e l’acqua che, nel frattempo, si è leggermente scaldato.

Versare lo zucchero e mescolare. Successivamente incorporare il sale e per ultimo l’olio di oliva.

Lavorare l’impasto fino ad ottenere una consistenza che non si appiccica piu’ alle mani.

Mettere il panetto cosi’ ottenuto in una ciotola coperto con un telo di cotone e lasciare riposare l’impasto per un’ora.

Trascorso questo periodo il panetto avrà aumentato il proprio volume.

Dividilo in due parti uguali e con l’aiuto di un mattarello forma due cerchi della stessa grandezza; (ricordati , in questa fase di  usare molta leggerezza nello stendere l’impasto).

Disponi il primo disco di pasta sopra a della carta da forno e farcisci con prosciutto cotto e mozzarella (ti conviene usare quella asciutta da pizza); sovrapponi il secondo disco e con una leggera pressione chiudi i due dischi per non far uscire il ripieno.

Sulla superficie della pitta passa dell’olio d’oliva con l’aiuto di un pennello da cucina  e inforna  in forno a 220° per circa 20 minuti e, comunque, fino a che la parte superiore avrà un colore ambrato.

E’ bello vedere come in forno la pitta comincia a gonfiarsi , da provare assolutamente anche perchè è facile la sua preparazione ed ottimo il risultato finale.

 

.

 

 

 

 

 

This Post Has Been Viewed 248 Times

Precedente Crema di zucca con baccala' dello Chef Antonino Cannavacciuolo Successivo Dolce croccante di nocciole e ricotta