Patate alla parigina

Patate alla parigina

Le patate alla parigina o pommes parisienne hanno la caratteristica forma di una nocciola. Si ricavano infatti scavando letteralmente le patate con uno scavino doppio, detto cuillère parisienne – cucchiaio parigino.

Le patate più adatte a questo tipo di preparazione sono quelle grosse e farinose, perché sono molto più croccanti di quelle a pasta gialla.

Per aumentare il grado di croccantezza delle patate alla parigina c’è un piccolo trucco. Basta cioè pelarle ad una ad una e immergerle subito in acqua fredda.

Questo accorgimento serve per evitare che le patate anneriscano e per indurre la perdita di un po’ di amido. Il rilascio dell’amido in acqua favorisce proprio la croccantezza delle patate.

Ingredienti per 4 persone

Preparazione

  1. Sbuccia le patate, immergile in acqua fredda per 5/10 minuti e poi asciugale con un canovaccio.
  2. Prendi lo scavino e ricava le palline dalle singole patate. Per ottenere una nocciola perfetta affonda lo scavino nella patata e ruotalo leggermente.
  3. Per una ottima resa della frittura usa il burro chiarificato, che puoi anche preparare in casa. Inizia sciogliendo il burro a fuoco molto basso.
  4. Quando il burro è completamente sciolto, toglilo dal fornello ed elimina la parte biancastra che galleggia in superficie con un cucchiaio. Infine, filtra il burro con un colino in modo da lasciare i sedimenti lattiginosi nel pentolino. Per le patate userai un cucchiaio di burro, il resto puoi conservarlo in frigo all’interno di un barattolo in vetro.

  5. Metti a scaldare l’olio e il burro in padella. Quando arrivano a temperatura comincia a friggere le patate. Aggiungi il rosmarino e friggi per 10/15minuti.
  6. Trasferisci le patate alla parigina in una ciotola con carta assorbente per eliminare il burro e l’olio in eccesso, aggiusta di sale e servi.

This Post Has Been Viewed 281 Times

Precedente Proposta di menù per il mese di Novembre Successivo Tagliatelle al burro e prosciutto crudo