Crea sito
Collaborazioni in corso,  Consigli Utili,  Piatti salati

Pane veloce

Oggi mi sono accorta che non avevo del pane per cui ho pensato di preparare un pane veloce che non richiede tropo lavoro e nemmeno tempi lunghi per la lievitazione.

Inoltre per la cottura è prevista l’utilizzo di una pentola in ghisa per cui avrete una cottura ottimale in quanto si sa che la ghisa trattiene il calore.

Inoltre ho utilizzato una Farina Petra3 del Molino Quaglia di Vighizzolo d’Este in provincia di Padova quindi una realtà del mio bel Veneto che utilizza grani antichi macinati a pietra.

Vediamo quali sono gli ingredienti necessari per la sua preparazione.

Ingredienti

400 gr farina Petra3

300 gr acqua

1 cucchiaino di sale

3 gr lievito disidratato per salati

1 cucchiaino di zucchero

Procedimento

Aggiungere l’acqua nella ciotola della planetaria, io utilizzo il modello Ferrari che mi è stato regalato a Natale e con la quale mi trovo molto bene per realizzare impasti sia dolci che salati.

Poi aggiungete in una ciotola la farina, il lievito, lo zucchero e il sale e mescolateli delicatamente.

Ora aggiungere lentamente la farina nella ciotola della planetaria a velocità 1 e inserite il gancio.

Quando l’impasto inizia a legare aumentare la velocità a 2 e poi a 3 fino a che vedrete che l’impasto si è incordato ovvero si arrotola sul gancio.

Trasferite l’impasto su un piano leggermente infarinato e fate riposare a temperatura ambiente e coperto da pellicola per circa 15 minuti.


Ora lavorare l’impasto cominciando a fare delle pieghe che dovrete farne 3 a distanza di quindici minuti per un totale di 3 pieghe.

Nel frattempo accendete il forno ventilato a 230 gradi.

Poco prima che il forno raggiunga la temperatura impostata inserire in forno una pentola di ghisa per fare in modo che si riscaldi.

Arrivati all’ultima piega date una forma rotonda al vostro impasto lasciate riposarlo coperto con un canovaccio per due o tre ore.

Ora trasferitelo nella pentola calda con della farina sul fondo e fate dei tagli sulla superficie.

Fate cuocere a 230°C per 30 minuti con il coperchio nella parte più bassa del forno oppure come ho fatto io con un foglio di carta di alluminio in quanto non avevo un coperchio da forno per la mia pentola.

Poi abbassare a 220°C per altri 20 minuti, finché si sarà formata una crosta dorata.

A cottura ultimata mettete il pane a riposare su una gratella fini a che si sarà raffreddato.

Che musica che si sente al primo taglio, vi assicuro buonissimo, da provare.

This Post Has Been Viewed 20 Times