Crea sito
Antipasti,  Consigli Utili,  Primi piatti,  Secondi piatti

Gyoza

I Gyoza sono i  ravioli tipici giapponesi che nella mia famiglia sono molto apprezzati.

Pertanto ho voluto provare a farli e devo dire che non sono difficili. Già in un precedente articolo ho pubblicato il mio sushi che ho preparato assieme a mia figlia Marta.

La versione giapponese prevede un ripieno di carne macinata, di solito maiale o pollo con verza, cipollotto, zenzero e aglio da racchiudere in un sottile strato di pasta.

Io ho utilizzato solo carne di pollo.

Un consiglio: cominciate a prepararli due orette prima della cena in quanto l’impasto deve riposare per almeno mezz’ora.

Inoltre il peso del ripieno deve essere lo stesso della farina.

Vediamo quali sono gli ingredienti per 3 persone:

per la pasta

  • 200 gr di farina 0
  • 150 ml acqua

per il ripieno

  • 200 gr di macinato di pollo
  • mezzo cespo di verza
  • 1 quarto di spicchio di aglio
  • 1/2 cucchiaino di zenzero in polvere o ancora meglio fresco
  • 1 scalogno o 1 cipollotto
  • sale pepe
  • 1 cucchiaio di soia
  • 1 cucchiaio di olio di semi

per la salsa

Procedimento per il ripieno

Togliere le foglie dalla verza, lavarle e farle lessare in acqua calda.

Tagliare la verza a listarelle togliendo la parte centrale. Tagliare sottile anche lo scalogno o ancora meglio un cipollotto. Tritare l’aglio, aggiungere zenzero.

Aggiungere la soia e l’olio mescolare a lasciare riposare.

Procedimento per la pasta

Versare la farina  con l’acqua tiepida e lavorare l’impasto fino ad ottenere un composto che non si attacca alle mani.

Lasciare riposare in una ciotola coperta con un panno per una mezz’ora in modo tale che l’impasto si rilassi.

Dividerla in due parti e con una formare su un piano leggermente infarinato, un rotolo di 3 cm di diametro. Tagliare dei cerchi di poco meno di un centimetro di spessore.
Appiattire le rondelle col mattarello fino a formare un disco di pasta.

Per dargli la giusta forma rotonda io ho usato una coppa pasta.

Ora mettere un cucchiaino di ripieno al centro, inumidire la parte esterna della base con un pò d’acqua e chiudere pizzicando i due lembi del disco di pasta e procedere come a formare un merletto che sigillo il raviolo.


Oliare una padella antiaderente e scaldare.

Disporre i gyoza in piedi con la chiusura verso l’alto e farli cuocere fino a che si forma una crosticina marrone  sul fondo del raviolo.

Ora versare mezzo bicchiere di acqua e chiudere con il coperchio in modo tale che si formi del vapore che  cuocerà i gyoza  anche sulla parte superiore.

Abbassare la fiamma e non aprire il coperchio fino a che l’acqua si sara’ asciugata.
Sentirete che bontà.

This Post Has Been Viewed 22 Times