Fonduta con uovo cremoso e funghi

fonduta con uovo cremoso e funghi

Avete voglia di preparare un piatto fuori dal comune, che non richieda tantissimo impegno ma che sia buono e leggero? Impariamo come fare la fonduta di formaggio.

Quando parliamo di fonduta, intendiamo solitamente un piatto a base di formaggio fuso tipico della Svizzera e dell’Italia nord-occidentale, come la Valle d’Aosta e il Piemonte.

La fonduta di formaggio classica è legata a doppio filo con il caquelon, ossia il pentolino al cui interno si scioglie il mix di formaggi desiderato. Il caquelon, realizzato in diversi materiali, viene collocato sulla tavola e tenuto al di sopra di una fonte di calore, in maniera tale da conservare il formaggio allo staso fuso per tutta la durata del pranzo.

La fonduta viene consumata intingendovi dei pezzi di pane raffermo o delle patate.

Oltre alla fonduta di formaggio, esiste anche la fonduta bouruignonne che però non ha nulla a che vedere con la fonduta classica, in quanto prevede la cottura di pezzi di carne in un caquelon pieno d’olio. La fonduta di cioccolato è un’altra variante altrettanto nota e golosa.

INGREDIENTI

Procedimento

Cuocete le uova, rompendole in acqua bollente leggermente acidulata con aceto, per 3-4’, scolatele su carta da cucina e tenetele da parte. Salate i funghi in padella con un velo di olio e uno spicchio di aglio schiacciato, per pochi minuti. Salate.

Tagliate a cubetti la scamorza e raccoglieteli in una piccola casseruola con il latte e la panna. Portate sulla fiamma molto dolce e lasciate sciogliere la scamorza, poi mescolate delicatamente per finire di amalgamare. Servite la fonduta appena pronta con un uovo ciascuno, completando con i funghi.

This Post Has Been Viewed 46 Times

Precedente Panzerotti al porro, salame e formaggio Successivo Fiera dei Santi a Monselice l'1 e 2 novembre 2016