Cream Tart – novità dell’anno 2018.

Cream Tart

Mi sono chiesta: come si fa la Cream tart e perchè si chiama così?

Per realizzarla vi assicuro che non è difficile basta solo un pò di precisione e seguire alcune regole fondamentali:

  1. È consigliabile preparare la pasta  il giorno prima di quando la si vuole cuocere: terrà meglio la forma.
  2. qualora usiate delle monoporzioni nel momento di cuocere i biscotti, infornate a 180° avendo cura di coprire le eventuali punte (di un cuore di una lettera, un numero, le ali della farfalla come nel nostro caso) con della carta forno per non farle bruciare mentre le parti più spesse finiscono di cuocere.
  3. inoltre togliete dal forno i biscotti quando sono dorati, anche se vi sembrano ancora morbidi: si rassoderanno raffreddando (non sollevateli o si romperebbero: fateli scivolare su una gratella con la carta forno; se vi sentite insicuri lasciateli sulla placca).
  4. quando siete pronti ad assemblare la torta (non più di tre ore prima di servirla per un risultato ottimale), mettete la crema  in un sac-à-poche con beccuccio tondo liscio o spizzato, e coprite di pois o ciuffi gli strati di biscotto.

La creatrice originale della cream tart è la pasticcera israeliana Adi Klinghofer, che da Tel Aviv ha lanciato il trend delle torte a forma di numero e lettera dell’alfabeto che ha invaso il mondo.

La cream tart è la torta del momento, quella che sta facendo impazzire tutto il web per il suo aspetto scenografico e che arriva direttamente dagli Stati Uniti.

Il concetto è quello di strati aperti di pasta biscotto uniti da una crema e decorati con tante cose belle e buone.

Anche per la forma da utilizzare c’è l’imbarazzo della scelta: a forma di cuore, preparata magari in occasione di San Valentino, ritagliando la sagoma di una lettera dell’alfabeto in onore di qualcuno, oppure scegliendo un numero per un compleanno o una qualsiasi forma geometrica.
Insomma, la cream tart è una torta che ci permette di sbizzarrire la nostra fantasia, soprattutto per quanto riguarda le decorazioni a base di frutta, caramelle, biscotti, fiori e chi più ne ha più ne metta!

Preparatela di svariate forme, decoratele a vostro piacere e servitele come dessert durante le feste natalizie!

Ingredienti  per la pasta frolla con forma rotonda. Questo è anche l’impasto da usare per una frolla senza il burro ma con l’uso dell’olio.

  • 2 uova
  • 80 g di olio di semi di girasole
  • 100 g di zucchero
  • 380 g di farina

Ingredienti per la farcitura

  • 450 ml latte freddo
  • 200 g formaggio spalmabile
  • 1 busta di preparato per guarnire dolci Dolceneve 
  • aroma vaniglia qualche goccia
  • decorazioni natalizie 

Procedimento

  1. In una ciotola rompiamo le uova, aggiungiamo lo zucchero, l’olio di girasole e iniziamo a mescolare. Incorporiamo la farina poco alla volta e quando la pasta frolla è più solida la trasferiamo sul piano di lavoro continuando ad aggiungere farina.
  2. La pasta frolla è pronta quando è liscia ed omogenea e non si attacca più alle mani. Se preferite una pasta frolla più friabile sostituite 100 g di farina con 100 g di amido di mais.
  3. Una volta pronta la pasta frolla, dividiamo in due l’impasto. Stendiamo la prima metà su un foglio di carta forno cercando di ottenere una sfoglia spessa 2-3 mm.
  4. Ora dobbiamo ottenere un disco con un buco al centro. Prendiamo il fondo di una torta a cerniera di 24 cm di diametro e ritagliamo il contorno con un coltello. Quindi usiamo una ciotolina o una tazza per ottenere il buco al centro, ritagliando il contorno con il coltello.
  5. Trasferiamo il disco di pasta frolla insieme alla carta forno sulla teglia. Bucherelliamo con una forchetta per evitare che la pasta si gonfi durante la cottura.
  6. Nel frattempo prepariamo il secondo disco e una volta pronto il primo, lo inforniamo.
  7. Per preparare la farcitura versiamo il latte freddo in una ciotola. versiamo il preparato per dolci Dolceneve e iniziamo a montare con lo sbattitore elettrico. Quindi uniamo il formaggio spalmabile e l’aroma di vaniglia, mescoliamo ancora qualche secondo e la farcitura è pronta. Se preferite, il formaggio spalmabile può essere sostituito dal mascarpone.
  8. Per assemblare la cream tart, dobbiamo aspettare che i dischi di pasta frolla siano completamente freddi.
  9. Quindi sistemiamo il primo disco su un piatto da portata. Riempiamo la sac a poche di crema e facciamo dei ciuffetti per ricoprire interamente la pasta frolla.
  10. Inforniamo a 170°C con il forno ventilato, oppure a 180°C con il forno statico. Il tempo di cottura è di 15- 20 minuti.poggiamo delicatamente il secondo disco di pasta frolla e continuiamo a creare i ciuffetti tutti uguali. Completiamo la torta con le decorazioni che più vi piacciono..

This Post Has Been Viewed 9 Times

Precedente Torta salata con radicchio, scamorza e pere Successivo Pasta frolla con olio e senza burro