Come fare un uovo sodo perfetto.

Come fare un uovo sodo perfetto.

Il segreto è solo il tempo di cottura: se lo lasciate cuocere poco, resterà un uovo ‘barzotto’, col tuorlo un po’ morbido.

Se lo lasciate cuocere troppo, diventerà secco e pastoso e il tuorlo assumerà un colore verdastro: quello è il sintomo di una cottura troppo prolungata. Non diventa cattivo, ma in bocca risulta troppo pastoso: a quel punto meglio ‘sacrificarlo’ sull’altare delle salse, trasformandolo ad esempio in una salsa bernese.

Ecco passo dopo passo come fare un uovo sodo:

– prendete uova fresche e biologiche e controllate la data di scadenza;

– sciacquatele brevemente sotto acqua corrente;

– mettetele in un pentolino con acqua fredda, e fate in modo che l’acqua copra appena le uova e la pentola sia abbastanza alta da contenerle tutte senza far uscire l’acqua che bolle, e senza lasciare troppo spazio alle uova (altrimenti sbattono tra loro e si rompono);

– attendete il bollore dell’acqua;

dal momento del bollore, accendete un timer e impostate un tempo di 8 minuti (e mezzo… nel senso che deve l’uovo cuocere 8-10 minuti, ma otto è meglio di dieci, ma ciò dipende anche dalla dimensione delle uova);

– scolate le uova e mettetele sotto acqua fredda corrente per raffreddarle subito bene;

– sbucciate le uova con gentilezza e lasciatele raffreddare definitivamente.

This Post Has Been Viewed 150 Times

Precedente Seppie alla piastra Successivo Insalata di gamberetti