Come cucinare le patate

Come cucinare le patate
Come cucinare le patate in modo gustoso e stuzzicante, al di là delle patatine fritte?
Le patate, si sa, sono buonissime e piacciono in tutte le salse sia ai grandi che ai bambini, che così possono imparare a gustare gli ortaggi, magari in abbinamento con le altre verdure.
Potrete servire le patate come contorno, oppure integrarle nella preparazione di primi o secondi piatti più elaborati.
La patata è un tubero originario dell’America, ma in breve tempo si è diffusa in Europa ed oggi è particolarmente amata per la sua versatilità. Sono tante le ricette con patate che possiamo realizzare, usandole sia come contorno che come primo piatto, alternando e variando il condimento o gli ingredienti utilizzati.
Uno dei modi più classici per la cottura delle patate è quella che prevede la cottura in forno. Sapete quali sono gli accorgimenti per ottenere il massimo con questa cottura?
Le patate al forno sono il contorno d’elezione per accompagnare carne e pesce. Sbucciate le patate e tagliatele a piccoli cubetti. Fondamentale il passaggio veloce sotto l’acqua corrente, questo le renderà molto più croccanti dopo la cottura ed eliminerà l’amido.
Asciugatele con un panno e poi distendetele su una teglia, dove avrete messo anche la carta da forno. Salate e condite con olio , rosmarino e uno spicchio d’aglio. Utilizzate un cucchiaio di legno per uniformare il condimento. Fate cuocere almeno 30 minuti a 180°, mescolando di tanto in tanto.
Le patate fritte, si sa, sono tra i contorni più gettonati dei bambini, ma anziché utilizzare i bustoni di patate surgelate, possiamo prepararle noi in casa. Vedrete che avranno tutto un altro sapore!
Sbucciate le patate e tagliatele a bastoncini: potete farlo a mano oppure utilizzando l’apposito strumento da cucina. Fatele spesse almeno 2 centimetri. Preparate una padella antiaderente e riempite almeno per metà con abbondante olio di semi di arachide o d’oliva.
Fate riscaldare e quando vedete che si formano le prime bollicine aggiungete con delicatezza le patate, che dovranno essere completamente ricoperte dall’olio. Fate cuocere, girando di tanto in tanto, fino a quando non saranno dorate.Anche la cottura al cartoccio ha il suo perche’ .
Per prepararle prendete la carta da forno, tagliatela in fogli quadrangolari e passatela velocemente sotto l’acqua corrente. In alternativa potete usare anche dei fogli d’alluminio. Disponete una patata intera con la buccia al centro di ogni foglio e poi accartocciatela.
La carta da forno deve essere umida per evitare che possa bruciarsi durante la cottura. Chiudete il cartoccio e mettete in forno a 170° per 50-60 minuti. Quando saranno pronte, aprite il cartoccio, tagliate la patata a metà e condite con delle erbette aromatiche e un pizzico di sale.E perchè non preparare anche delle patate lesse
Per fare le patate lesse, non dovrete sbucciare le patate, ma potete immergerle in una pentola capiente e colma d’acqua fredda. Aggiungete anche il sale. Con l’acqua fredda, eviteremo di far assorbire alla patata troppa acqua o che la buccia si spacchi. Fatele cuocere per almeno 30  minuti e fate la prova con la forchetta: se la patata è abbastanza morbida, allora potete scolarle.
 Quando saranno tiepide da poter essere maneggiate senza scottarvi, pelatele con le mani, togliendo la buccia che verrà via con facilità. A questo punto potete condirle a piacere, con olio extravergine d’oliva, sale, pepe, rosmarino.
Una volta lessate le patate, potete anche scegliere di fare un bel purè di patate .

This Post Has Been Viewed 807 Times

Precedente Zenzero candito fatto in casa Successivo Stracchino o crescenza