Spaghetti cacio e pepe (ricetta romana)

Gli spaghetti cacio e pepe sono un primo piatto tipico della tradizione romana, una ricetta che rimanda senza’altro dalla cucina povera, poiché gli ingredienti necessari per prepararla sono appunto solo pasta, pecorino e pepe. Ciò nonostante gli spaghetti cacio e pepe sono a mio modo di vedere il primo piatto romano più difficile da preparare e per ottenere un buon risultato bisogna fare attenzione a tutti i dettagli, dalla scelta del pecorino alla temperatura dell’acqua. Piatto spesso bistrattato anche nei “tradizionali” ristoranti del centro di Roma (mi è capitato di mangiarne una terribile condita con la panna), quando è fatta a regola d’arte la cacio e pepe è invece un primo delizioso; in alcune trattorie romane la cacio e pepe viene servita all’interno di forme di pecorino scavate, in modo che il formaggio a contatto con il calore della pasta si sciolga; a casa non è una cosa molto praticabile, ma seguendo alcuni accorgimenti si può ottenere lostesso un piatto buonissimo. Servite gli spaghetti cacio e pepe ben caldi, spolverizzati con pecorino e pepe macinato fresco.

Spaghetti cacio e pepe ricetta romana il chicco di mais

Ricetta degli spaghetti cacio e pepe

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g di spaghetti (per la versione senza glutine ho usato la pasta di mais Piaceri Mediterranei)
  • 150 g di pecorino romano grattugiato (scegliete quello più stagionato)
  • Abbondante pepe nero macinato al momento

Procedimento (preparazione: 2 min. cottura: 8 min.)

Come dicevo per preparare gli spaghetti cacio e pepe gli ingredienti sono pochi, ma vanno scelti con cura, a partire dal pecorino, che non deve essere troppo fresco, altrimenti a contatto col calore della pasta si rapprenderà formando dei grumi. Fate bollire la pasta in abbondante acqua salata (non eccedete col sale perché il pecorino è già molto saporito) e, quando mancano due minuti al termine della cottura, prelevate con un mestolo o un pentolino una bella quantità di acqua di cottura (1). In una ciotola grattugiate il pecorino e unitevi una bella macinata di pepe (2). Aggiungete all’acqua di cottura bollente un po’ di acqua fredda del rubinetto, in modo che diventi tiepida; se troppo bollente, infatti, fonderebbe il pecorino. Aggiungetela poco a poco al pecorino, sbattendo immediatamente con una forchetta o una frusta, in modo da amalgamare bene il formaggio all’acqua e formare una cremina (3).

Spaghetti cacio e pepe ricetta romana il chicco di mais 1Aggiungetene ancora qualche cucchiaio di acqua, sempre sbattendo: alla fine dovrete ottenere un condimento denso e omogeneo (4). Se per errore avrete aggiunto troppa acqua e la crema risulterà eccessivamente liquida, potete aggiustare aggiungendo altro pecorino. Scolate la pasta al dente e trasferitela nella ciotola (5); giratela immediatamente e con energia per mantecarla: vedrete che la crema di cacio e pepe si amalgamerà alla pasta (6).

Spaghetti cacio e pepe ricetta romana il chicco di mais 2Servite gli spaghetti cacio e pepe subito, spolverizzati con altro pecorino grattugiato e pepe macinato.

Da oggi la ricetta degli spaghetti cacio e pepe è disponibile anche come video, seguimi sul mio canale Youtube!

Se ti è piaciuta la ricetta degli spaghetti cacio e pepe segui il Chicco di Mais anche su Facebook, Twitter e Google+!

Precedente Spezzatino alla crema di noci (ricetta secondo) Successivo Cottage pie, pasticcio di carne inglese

3 commenti su “Spaghetti cacio e pepe (ricetta romana)

  1. altro piatto romano che mi fa impazzire……….lo prendo sempre in una trattoria qua da me dove lo fanno davvero davvero buono!!!!!prendo in prestito la tua ricetta per provare a farli a casa…..:-)

  2. Ora ho carpito il segreto della cacio e pepe!!!! Concordo anche io sulla difficoltà di preparazione…..però a Roma ne ho mangiate di sublimi!!!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.