Tartine di polenta con lenticchie e crema di pecorino

Le tartine di polenta con lenticchie e crema di pecorino sono un antipasto semplice e chic, che ho pensato appositamente per il cenone di Capodanno, ma che può essere servito anche in tante altre occasioni: per Natale, come stuzzichino per un’apericena o come “mise en bouche” per aprire una cena speciale. Preparate con ingredienti alla portata di tutti, le tartine di polenta con lenticchie e crema di pecorino sono belle da portare in tavola e possono essere servite anche ad ospiti vegetariani.

Per preparare questo antipasto sfizioso a base di lenticchie avrete bisogno di polenta già cotta: potete acquistarla già pronta – che è la soluzione più pratica, perché è già bella compatta e semplice da tagliare – oppure prepararla voi stessi il giorno prima e farla raffreddare bene, stesa in uno strato di circa 1 cm e mezzo. La polenta andrà poi tagliata e grigliata brevemente. Le lenticchie vanno invece cotte in umido, mentre per la crema di pecorino sono necessari solo pochi minuti sui fornelli. Se servite le tartine di polenta con lenticchie per Capodanno o per una cena di Natale vi consiglio di tagliare la polenta a forma di stella con un tagliabiscotti e di guarnire la crema di pecorino con un grano di pepe rosa: otterrete così delle tartine che ricordano vagamente un albero di Natale.

Ti potrebbero interessare anche queste ricette:

tartine di polenta con lenticchie e crema di pecorino ricetta antipasto facile per capodanno il chicco di mais
  • DifficoltàFacile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni20 tartine
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno, Inverno

Ingredienti per circa 20 tartine di polenta con lenticchie e crema di pecorino

Se siete celiaci, ricordatevi che la polenta (sia che la compriate già cotta, sia che la prepariate in casa con la farina o con la polenta istantanea) deve riportare in etichetta la scritta “senza glutine”.

Per le tartine

120 g lenticchie secche
1/2 carota
1/2 costa sedano
1 spicchio cipolla
2 cucchiai passata di pomodoro
350 ml brodo vegetale (circa)
1 pizzico sale
2 cucchiai olio extravergine d’oliva

Per la crema di pecorino

40 g panna fresca liquida (non zuccherata)
40 g pecorino romano (grattugiato)
20 bacche pepe rosa (per guarnire)

Come preparare le tartine di polenta con lenticchie e crema di pecorino

Per preparare le tartine di polenta con lenticchie iniziate dalla cottura delle lenticchie; mettetele sul piano di lavoro e ispezionatele una per una, per eliminare eventuali sassolini. Se siete celiaci, questa operazione è ancor più importante perché potrebbero esserci anche chicchi di cereali contenenti glutine.

Se li trovate sarà sufficiente eliminarli. Mettete poi le lenticchie in un colino e sciacquatele accuratamente sotto l’acqua corrente. Passate quindi alla cottura delle lenticchie in umido; per risparmiare tempo potete cuocerle nella pentola a pressione seguendo questa ricetta.

Per la cottura tradizionale mettete in un tegame dal fondo spesso – potete usarne anche uno di terracotta – l’olio e unitevi la cipolla, il sedano e la carota tagliati in grossi pezzi (1). Fate soffriggere leggermente, quindi unite il pomodoro (2), le lenticchie e il brodo vegetale (o l’acqua) (3).

tartine di polenta con lenticchie e crema di pecorino ricetta antipasto facile per capodanno il chicco di mais 1 fare sugo

Salate leggermente e portate a ebollizione, quindi abbassate la fiamma e coprite il tegame con un coperchio che rimanga un pochino aperto, mettendo ad esempio un cucchiaio di legno di traverso (4).

Cuocete le lenticchie per 30-35 minuti, girandole di tanto in tanto e aggiungendo altro brodo caldo o acqua se dovessero restringersi troppo. Assaggiatele comunque prima di spegnerle perché i tempi di cottura variano a seconda della qualità delle lenticchie (5).

Mentre le lenticchie cuociono preparate la crema di pecorino, che avrà bisogno di intiepidirsi per circa 20 minuti prima di essere utilizzata: mettete sul fuoco un pentolino con la panna e portatela a ebollizione. Aggiungetevi quindi il pecorino grattugiato (6).

tartine di polenta con lenticchie e crema di pecorino ricetta antipasto facile per capodanno il chicco di mais 2 cuocere lenticchie

Mescolate subito con un cucchiaio e lasciate bollire a fuoco basso per 3-4 minuti, mescolando sempre, fino a ottenere un composto omogeneo e leggermente denso (7). Affinché non si formino grumi è fondamentale mescolare costantemente la crema e usare preferibilmente del pecorino poco stagionato.

Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare a temperatura ambiente: la crema di pecorino, raffreddandosi, diventerà più densa. Infine preparate le tartine di polenta: se usate la polenta già pronta, tagliatela a fette spesse circa 1 cm e mezzo (8) usando un coltello a lama liscia. Quindi con un tagliabiscotti a forma di stella ricavate le vostre tartine (9).

tartine di polenta con lenticchie e crema di pecorino ricetta antipasto facile per capodanno il chicco di mais 3 tagliare polenta

Fate scaldare bene la bistecchiera sul fornello (oppure se usate la griglia elettrica accendetela alla massima potenza) e disponetevi le tartine di polenta (10). Lasciatele cuocere per 2-3 minuti, finché non vedete che si staccano bene dalla piastra, quindi cuocetele anche dall’altro lato (11).

Quando sono cotte disponetele su un vassoio e guarnite ogni tartina di polenta con un cucchiaino di lenticchie (12).

tartine di polenta con lenticchie e crema di pecorino ricetta antipasto facile per capodanno il chicco di mais 4 grigliare polenta

Sopra le lenticchie disponete mezzo cucchiaino circa di crema di pecorino (13) e guarnite ogni tartina con un grano di pepe rosa (14).

tartine di polenta con lenticchie e crema di pecorino ricetta antipasto facile per capodanno il chicco di mais 5 fare crostini

Servite le tartine di polenta con lenticchie e crema di pecorino subito, come antipasto o come stuzzichino per l’aperitivo.

Conservazione

Le lenticchie in umido si conservano bene per 2 o 3 giorni in frigorifero, chiuse in un barattolo di vetro. Poco prima di servirle potete scaldarle al microonde oppure sul fornello a fiamma molto bassa e mescolando sempre. Anche la crema di pecorino si conserva in frigo per 2 o 3 giorni, ma tolta dal frigo sarà molto dura: per farla tornare cremosa scaldatela molto brevemente a bagnomaria.

Consigli e varianti

Potete guarnire le tartine di polenta con lenticchie con una crema preparata nello stesso modo, ma usando un formaggio diverso: parmigiano, gorgonzola, provola… ricordatevi però che più è stagionato, più tenderà a fare grumi.
Se preferite, anziché grigliare la polenta potete friggerla oppure spennellarla con poco olio di oliva e scaldarla nel forno ventilato a 220° finché dorata.
Al posto delle lenticchie in umido potete preparare le tartine usando lenticchie bollite.

Non perderti le nuove ricette del Chicco di Mais, seguimi su FacebookInstagram e Pinterest!

In questo articolo sono presenti link di affiliazione

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.