Crea sito

Latte condensato fatto in casa, ricetta

Il latte condensato è un prodotto che in pasticceria capita di usare, per preparare creme (come in questa ricetta) e cioccolatini (ad esempio il fudge). Il latte condensato si può acquistare in molti supermercati ma, se come è successo a me vi accorgete troppo tardi di non averlo in dispensa, può esservi utile questa ricetta per preparare il latte condensato fatto in casa. Si tratta di un’operazione molto semplice, che con 3-4 ingredienti che normalmente avete in casa vi consentirà di ottenere un composto buono e cremoso come quello confezionato. Non solo: preparando in casa il latte condensato, potete scegliere se farlo più o meno dolce a seconda dei gusti, oppure se aromatizzarlo o meno con l’aroma di vaniglia. Il latte condensato fatto in casa, una volta pronto, ha bisogno di raffreddarsi 1 oretta e mezzo circa per poter assumere la giusta consistenza: pensateci dunque per tempo se avete bisogno di utilizzarlo nelle vostre ricette 😉

Latte condensato fatto in casa ricetta il chicco di mais

Ricetta del latte condensato fatto in casa

Ingredienti per circa 240 g di latte condensato:

  • 200 ml di latte fresco intero
  • 160 g di zucchero a velo (se siete celiaci, controllate le marche consentite)
  • 20 g di burro
  • 1-2 gocce di aroma alla vaniglia (facoltativo)

Procedimento (preparazione e cottura: 13 min. – riposo 1 ora e mezzo circa)

Per preparare il latte condensato fatto in casa bastano poche mosse e giusto qualche minuto: in un pentolino dal fondo spesso versate il latte freddo, aggiungetevi il burro a pezzetti, lo zucchero a velo e, se volete, qualche goccia di aroma di vaniglia (1). Accendete il fuoco a media intensità e portate il tutto ad ebollizione, mescolando spesso con un cucchiaio. Quando il composto inizia a bollire, abbassate un pochino il fuoco e continuate a cuocere per 10-13 minuti, mescolando sempre (2).

Latte condensato fatto in casa ricetta il chicco di mais 1

Al termine della cottura il composto si sarà addensato, pur rimanendo ancora abbastanza liquido (3). Fatelo raffreddare a temperatura ambiente, quindi trasferitelo in un vasetto di vetro o di porcellana e lasciatelo riposare in frigorifero per circa un’ora.

Al termine del periodo di riposo, il vostro latte condensato fatto in casa è pronto per essere usato.

Conservazione: potete conservare il latte condensato in frigorifero, in un barattolo chiuso ermeticamente, per al massimo 4-5 giorni. Se al momento di usarlo dovesse risultare troppo duro e difficile da spalmare, lasciatelo a temperatura ambiente per qualche minuto per riottenere la giusta consistenza.

Se ti è piaciuta la ricetta del latte condensato fatto in casa segui il Chicco di Mais anche su Facebook, Twitter e Google+ e clicca qui per scoprire la sezione dedicata alle ricette base!

5 Risposte a “Latte condensato fatto in casa, ricetta”

  1. Ciao, qual è la quantità minima di zucchero che consigli di utilizzare per realizzare questa ricetta? Vorrei fare il fudge (seguendo la tua ricetta) ma non vorrei ottenere un dolce troppo…dolce 😀 quindi vorrei ridurre lo zucchero il più possibile!
    Grazie! 🙂

    1. Ciao Emanuela, io direi di non scendere al di sotto di 100 g per 200 ml di latte, anche perché altrimenti non so se può avere difficoltà ad addensarsi. Eventualmente, per il fudge, scegli un cioccolato amaro, come quello al 70 o all’80% 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.