Giammelle o ciambelle siciliane

Giammelle, o ciambelle all’uovo o nuvolette: biscotti siciliani senza burro e senza lievito

Le giammelle o ciambelle all’uovo sono dei biscotti siciliani grandi e dalla forma ovale, perfetti da gustare a colazione inzuppati nel latte o nel caffellatte, oppure a fine pasto accompagnati da un bel bicchiere di vino dolce. Dal sapore simile ai savoiardi, le giammelle sono conosciute in Sicilia anche con altri nomi: taralli, nuvolette, ciambelle all’uovo (pur non avendo il buco al centro…).

La particolarità delle ciambelle all’uovo siciliane è che sembrano quasi ricoperte di glassa: in realtà la ricetta non prevede aggiunta di glassa di nessun tipo e questo effetto lo si ottiene semplicemente durante la cottura in forno. Pur essendo dei biscotti tradizionali e molto casalinghi, la tecnica di preparazione prevede un passaggio abbastanza delicato, poiché uova e zucchero vanno montati a lungo a bagnomaria. In questo modo lo zucchero si scioglie alla perfezione e, dopo la cottura in forno, forma quella sorta di glassa in superficie.

Nonostante siano senza lievito le giammelle devono risultare morbide all’interno e leggere: per questo motivo è importante incorporare la farina con movimenti lenti dal basso verso l’alto per non smontare le uova. Potete realizzare le ciambelle siciliane anche in versione senza glutine: controllate che gli ingredienti contrassegnati con asterisco riportino la scritta “senza glutine” sulla confezione.

Giammelle o ciambelle siciliane all'uovo ricetta biscotti tipo savoiardi a bagnomaria il chicco di mais
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    12 minuti
  • Porzioni:
    18 giammelle
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • 5 Uova (medie)
  • 450 g Farina (per la versione senza glutine: 380 g farina di riso finissima* + 70 g di fecola*)
  • 340 g Zucchero
  • 1 pizzico Sale

Preparazione

  1. Come preparare le giammelle o ciambelle siciliane

    Montare le uova a bagnomaria

    Per preparare le ciambelle siciliane iniziate sgusciando le uova, preferibilmente a temperatura ambiente perché montano meglio, in un tegame dal fondo spesso. Unitevi lo zucchero e un pizzico di sale (1). Prendete una pentola in cui potrete adagiare il tegame che avete usato per le uova in modo che resti sospeso. Dovrete riempire la pentola più grande con tanta acqua quanta ne basta per arrivare quasi al fondo del tegame più piccolo, ma senza toccarlo. Quando l’acqua bolle abbassate la fiamma in modo che continui a sobbollire senza bollire esageratamente e mettete il tegame con le uova al suo interno. Con una frusta elettrica montate le uova per una decina di minuti (2), finché lo zucchero non sarà completamente sciolto e il composto non sarà diventato chiaro e spumoso (3).

    Giammelle o ciambelle siciliane all'uovo ricetta biscotti tipo savoiardi a bagnomaria il chicco di mais 1 montare le uova a bagnomaria
  2. Incorporare la farina

    Togliete il tegame dal bagnomaria e lasciatelo intiepidire. Unitevi quindi la farina setacciata poca per volta (4) incorporandola alle uova con una spatola con movimenti lenti dal basso verso l’alto (5). L’obbiettivo è non smontare le uova, per cui fate l’operazione con delicatezza e senza fretta. Alla fine otterrete un composto fluido e omogeneo (6).

    Giammelle o ciambelle siciliane all'uovo ricetta biscotti tipo savoiardi a bagnomaria il chicco di mais 2 unire la farina
  3. La cottura in forno

    Rivestite due leccarde con la carta da forno. Con una sac à poche o con un cucchiaio formate le giammelle (7), che tradizionalmente hanno forma ovale e sono piuttosto grandi. Con queste dosi io ne ho ottenute 18, che ho cotto in due teglie, una per volta. È importante distanziare bene le ciambelle siciliane sulla teglia poiché in cottura tendono a crescere. Cuocetele una teglia per volta nel forno già caldo a 180° (statico) per 8 minuti, quindi abbassate a 150° e continuate la cottura per 4-5 minuti. Le giammelle non devono scurirsi, ma rimanere belle bianche in superficie. Sfornatele e lasciatele raffreddare completamente prima di staccarle dalla teglia (8).

    Giammelle o ciambelle siciliane all'uovo ricetta biscotti tipo savoiardi a bagnomaria il chicco di mais 2 cuocere le giammelle in forno
  4. Servite le giammelle a colazione o a fine pasto.

  5. Conservazione

    Potete conservare le ciambelle all’uovo siciliane in una scatola di latta anche per una settimana.

  6. Consigli utili

    Come detto la preparazione delle giammelle non è delle più elementari, bisogna far attenzione a non far rapprendere le uova durante il bagnomaria, ad incorporare delicatamente la farina per non smontarle e infine a non far scurire i biscotti in cottura. Riguardo quest’ultimo punto, poiché ogni forno è diverso, il consiglio è di testare la cottura con una sola giammella prima di procedere a cuocere il resto dell’impasto.

Note

Se ti è piaciuta la ricetta delle giammelle o ciambelle all’uovo siciliane segui il Chicco di Mais anche su FacebookInstagram e Pinterest mentre QUI trovi la sezione dedicata alla cucina siciliana!

Precedente Parmigiana di patate e prosciutto cotto senza besciamella Successivo Menu di ferragosto 2019

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.