Torrone dei morti al pistacchio

Torrone dei morti al pistacchio, morbido e delizioso con copertura al cioccolato fondente…
Il torrone dei morti è un dolce tipico della tradizione partenopea legato al periodo della commemorazione dei defunti, ma ormai diffuso in tutta Italia.
Non si sa perché gli sia stato dato questo nome, forse perché legato appunto alla commemorazione dei defunti, o semplicemente perché la caratteristica forma e la copertura al cioccolato, ricordano tanto le casse da morto.
Ma una cosa è vera e innegabile: il torrone dei morti è una botta di vita irresistibile e se quello alle nocciole è una bontà unica, quello al pistacchio è davvero insuperabile!
Pronti a prepararlo insieme? Ecco la ricetta, vi piacerà!

  • DifficoltàMedia
  • CostoCostoso
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Porzioni1650g
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gcioccolato fondente
  • 600 gcioccolato bianco
  • 400 gcrema spalmabile al pistacchio
  • 350 gpistacchi (non salati)

Strumenti

  • Stampo da Plumcake 20cm
  • Ciotola

Preparazione

  1. Sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria, con molta delicatezza e mescolando spesso, unite un cucchiaio d’olio e cominciate a girare per farlo incorporare.

    Prendete uno stampo da plumcake da 20cm e ricopritelo per intero con il cioccolato, potrete utilizzare una spatola in silicone o un pennello.

  2. Riponete nel congelatore e una volta rappreso, basteranno pochi minuti, realizzate un altro strato.

    Raccogliete i pistacchi in una teglia e tostateli in forno a 160°C per 4 minuti o fino a che non sentirete il classico profumo di frutta secca tostata.

    Attenzione che bruciano facilmente.

    Sfornateli e lasciateli freddare.

  3. Sciogliete a bagnomaria il cioccolato bianco, fate attenzione a non scaldarlo troppo perché si rovinerebbe.

    Unite la crema spalmabile al pistacchio e i pistacchi e amalgamate tutto.

  4. Versate tutto nello stampo e riponete in frigo a rapprendersi per almeno 4 ore, se avete fretta, riponete in congelatore.

  5. Staccate il torrone dalla teglia sbattendola con dei colpi secchi sul piano di lavoro , tagliatelo a fette e servitelo.

    Quindi conservate in frigo la parte non utilizzata, si conserverà per molto tempo.

    Se questa ricetta ti è piaciuta, guarda pure:

    Rame di Napoli ricetta originale;

    Nzuddi;

    Ossa di morto;

    cotognata;

  6. Se vuoi restare aggiornato sulle mie ricette, seguimi su:

    facebook; pinterestinstagramtwitter e tiktok.

    Da qui, potrai tornare alla HOME e scoprire le nuove ricette!

Quando sciogliete il cioccolato, qualunque esso sia, evitate di scaldarlo tanto. Una volto sciolto, mescolatelo velocemente per alcuni minuti. Questa operazione vi aiuterà a rendere il cioccolato sformato dallo stampo, lucido e croccante.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ilcaldosaporedelsud

Salve, mi chiamo Fernanda, sono siciliana di Catania e sono nata nel 1980. Ho uno splendida brigata composta da mio marito e tre meravigliosi figli. Quando mi annoio o sono triste non perdo tempo, faccio le svolte alle maniche e poi di corsa in cucina a preparare qualcosa di buono e sfizioso. Nel mio blog troverete un ampia varietà di ricette, dalle più semplici alle più elaborate, dalle più golose a quelle più giornaliere per approntare un pasto in maniera semplice, pratica e gustosa, ma troverete anche ricette light per quando occorre rimettersi in forma... Insomma, un diario di cucina adatto ad ogni esigenza, che aspettate allora? Andiamo in cucina e prepariamo insieme qualcosa di buono!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.