Crea sito

Cucciddatu pane siciliano di semola

Cucciddatu pane  siciliano di semola rimacinata di grano duro. Un pane  cui, lievito madre, acqua, e farina,  opportunamente lavorati regalano un sapore e una fragranza che sa di antico.
” U pani di casa ” (il pane fatto in casa), così noi lo chiamiamo, è il pane dei ricordi, il pane delle uscite fuori porta, delle domeniche in campagna, è il pane dei nonni, il pane che non ti stanca mai: buono da solo, ottimo come accompagnamento, meraviglioso tagliato a metà appena sfornato e condito con olio, sale e pepe, per diventare così il tradizionale ” pani cunzatu” ( pane condito).
Mi auguro che questa ricetta possa conquistarvi e possiate assaporare anche voi insieme a me, questo pane meraviglioso!

Cucciddatu pane siciliano di semola
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Ore
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni1 kg di pane
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 600 gSemola di grano duro rimacinata
  • 450 mlAcqua
  • 12 gSale
  • 1 cucchiainoMalto d’orzo (o miele)
  • 100 gLievito madre (maturo)

Preparazione

  1. Se volete il vostro pane per cena, rinnovate il lievito madre alle 8 del mattino.

    Pesate gli ingredienti e circa un’ora prima che il lievito sia pronto,  versate 200ml di acqua nella farina, mescolate grossolanamente e mettete a riposo( state facendo così autolisi della farina, allo scopo di aiutare lo sviluppo della maglia glutinica ).

    Quando il lievito sarà pronto, nella foto potete vederlo in basso a destra, aggiungete il sale, il malto, il lievito madre spezzettato e l’acqua.

  2. Mescolate grossolanamente e mettete a riposo per 10 minuti.

    Proseguite con delle pieghe in ciotola, portando i lembi della pasta al centro. Fate due serie di pieghe a distanza di dieci minuti l’un a dall’altra, poi rivoltate l’impasto sulla spianatoia e portate i lembi verso il centro.

  3. Capovolgete e formate una palla aiutandovi se necessario con una spatola, lasciate riposare 10 minuti.

    Allargate la pasta con le mani e fate 2 serie di pieghe a distanza di mezz’ora l’una dall’altra.

  4. Trascorsa mzz’ora dall’ ultima piega, pirlate di nuovo, poi mettete un pizzico di farina al centro della pagnotta e fate un buco.

    Allargate e aggiustate il buco, senza lacerare la pasta

  5. Ponete la ciambella su un foglio di carta forno infarinato, adagiate tutto su una teglia e mettete in forno con lucina accesa a lievitare fino al raddoppio.

    Trascorso il tempo, ci potrebbero volere dalle tre alle sei ore, dipende dalla temperatura esterna e dalla forza del vostro lievito, sull’impasto che avrà raddoppiato di volume, noterete delle piccolissime smagliature.

     Fate dei profondi tagli sulla superficie, attenzione a non tirare la pasta: incidete senza strappare.

    Scaldate il forno a 230°C statico e infornate a questa temperatura per i primi 20 minuti, seguite per i successivi 30 a 180°C, se notate che tende a scurirsi troppo, abbassate ancora a 160°C.

    Terminata la cottura, sfornate e lasciate intiepidire su una gratella.

  6. Cucciddatu pane siciliano di semola
  7. Cucciddatu pane siciliano di semola

Note

I tempi di lievitazione del pane, usando il lievito madre, sono molto variabili e dipendono da molti fattori, soprattutto dalla temperatura esterna. A 28° dovrebbe raddoppiare in tre ore, più è bassa la temperatura esterna, più il pane impiegherà a raddoppiare.

Se non avete il lievito madre, sostituitelo con una biga fatta con 100g di farina, 60g d’acqua e 2g di lievito di birra fresco, al raddoppio potrete utilizzare l’impasto come se fosse lievito madre.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ilcaldosaporedelsud

Salve, mi chiamo Fernanda, sono siciliana di Catania e sono nata nel 1980. Ho uno splendida brigata composta da mio marito e tre meravigliosi figli. Quando mi annoio o sono triste non perdo tempo, faccio le svolte alle maniche e poi di corsa in cucina a preparare qualcosa di buono e sfizioso. Nel mio blog troverete un ampia varietà di ricette, dalle più semplici alle più elaborate, dalle più golose a quelle più giornaliere per approntare un pasto in maniera semplice, pratica e gustosa, ma troverete anche ricette light per quando occorre rimettersi in forma... Insomma, un diario di cucina adatto ad ogni esigenza, che aspettate allora? Andiamo in cucina e prepariamo insieme qualcosa di buono!!

2 Risposte a “Cucciddatu pane siciliano di semola”

  1. Ciao, bellissimo cucciddatu, ho il sapore in bocca ogni volta che vedo queste foto! Hai per caso suggerimenti nel caso non avessi lievito madre? Può venire bene con il lievito di birra?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.