Arancini al pistacchio di Bronte con prosciutto e formaggio

Arancini al pistacchio di Bronte con prosciutto e formaggio.
E lo so, lì avete assaggiati e non riuscite a toglierli dalla mente…
Purtroppo è vero, gli arancini al pistacchio di Bronte ti segnano a vita e una volta assAggiati, non si dimenticano più!
Ma non preoccupatevi, potrete sempre prepararli in casa e il sapore sa uguale se non più buono! Pronti allora? Corriamo in cucina e armiamoci di pazienza, alla fine il risultato dei nostri arancini sarà perfetto!!

Arancini al pistacchio di Bronte con prosciutto e formaggio
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora 30 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura1 Minuto
  • Porzioni16
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Arancini al pistacchio di Bronte con prosciutto e formaggio: lista della spesa…

Per il riso

  • 750 griso Carnaroli (o un buon riso per risotti)
  • 2.3 lacqua (o quella che prende)
  • q.b.sale
  • 50 gburro
  • 100 ggranella di pistacchi

Per il ripieno

  • 300 gbesciamella (densa)
  • 150 gformaggio (a pasta filata, non mozzarella)
  • 150 gprosciutto cotto
  • 60 gpasta di pistacchi (o 50g di farina di pistacchi, con un buon filo d0olio)
  • 60 ggranella di pistacchi
  • 60 gformaggio (tipo grana grattugiato)
  • q.b.pepe nero

Per la panatura

  • 900 gpangrattato
  • 300 gfarina 00
  • 1uovo
  • 600 gacqua
  • q.b.sale
  • (Olio di semi di girasole per friggere)

Strumenti

  • Padella
  • Pentola
  • Ciotola
  • Teglia

Arancini al pistacchio di Bronte con prosciutto e formaggio: preparazione…

  1. Al mattino presto cuocete il riso, di solito prende il triplo del peso in acqua, quando sarà al dente, valutate se scolarlo o meno. Se infatti ci sarà troppo liquido dovrete eliminarne una parte.

    Spostate il riso e distribuitelo su delle teglie basse e larghe, condite con parmigiano e burro.

    Lasciate riposare almeno 3-4 ore, dovrà asciugarsi molto bene, altrimenti in cottura gli arancini si apriranno.

  2. Aggiungete al riso già freddo e compatto la granella di pistacchio e amalgamate.

  3. Preparate una besciamella densa o acquistatela, aggiungete alla salsa la pasta di pistacchio che potrete sostituire con farina di pistacchio amalgamata ad un filo d’olio, quindi aggiungete il formaggio grattugiato e la granella.

    Dovrete amalgamare fino ad ottenere un composto omogeneo.

  4. Tagliate il formaggio a cubetti (potete usare la provola dolce o il formaggio che di solito è avvolto nell’involucro di paraffina) e il prosciutto a fette a strisce prima verticali e poi orizzontali.

  5. Prendete una manciata di riso, stendetela sul palmo della mano in modo che lo prenda tutto, arrivando a coprire metà della dita, il tutto dovrà essere spesso poco meno di un centimetro.

    Chiudete leggermente la mano in modo da formare un incavo.

    Farcite con un cucchiaio di besciamella, due pezzetti di formaggio a pasta filata e del prosciutto.

    Richiudete il riso sopra il ripieno, formando una palla.

    Roteatela tra le mani, e compattate, facendo uscire eventuali bolle d’aria, fate in modo che il riso avvolga il ripieno in maniera uniforme.

    Formati tutti gli arancini, lasciateli riposare almeno un’ora in frigo, poi passate alla panatura.

  6. Preparate una pastella non molto densa, ma abbastanza fluida, sciogliendo la farina con l’acqua e aggiungendo un uovo.

    Passate gli arancini nella pastella e poi nella pangrattato, quindi ripetete il passagio nella pastella e nella panatura.

    Se il pangrattato si dovesse riempire di grumi, passatelo di tanto in tanto attraverso un setaccio setaccio (io uso uno scolapasta),altrimenti resteranno attaccati agli arancini.

  7. Friggete gli arancini in olio già caldo, quindi scolateli e ripetete il passaggio.

    Se avete bisogno di organizzarvi, potete fare il primo passaggio alcune ore prima e il secondo poco prima di portarli in tavola.

    Gli arancini sono pronti, non vi resta che gustarli!

  8. Arancini al pistacchio di Bronte con prosciutto e formaggio

    Se non riesci a realizzare a mano gli arancini, puoi acquistare questi stampi:

    -Arancinotto a punta;

    Arancinotto tondo.

    “In questa ricetta vi è presenza di alcuni link di affiliazione, su cui si ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Si tratta comunque di semplici suggerimenti d’acquisto, senza alcun vincolo”.

Da qui, potrai tornare alla HOME e scoprire le nuove ricette!

Se vuoi restare aggiornato sulle mie ricette, seguimi su:

facebook pinterestinstagramtwitter.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ilcaldosaporedelsud

Salve, mi chiamo Fernanda, sono siciliana di Catania e sono nata nel 1980. Ho uno splendida brigata composta da mio marito e tre meravigliosi figli. Quando mi annoio o sono triste non perdo tempo, faccio le svolte alle maniche e poi di corsa in cucina a preparare qualcosa di buono e sfizioso. Nel mio blog troverete un ampia varietà di ricette, dalle più semplici alle più elaborate, dalle più golose a quelle più giornaliere per approntare un pasto in maniera semplice, pratica e gustosa, ma troverete anche ricette light per quando occorre rimettersi in forma... Insomma, un diario di cucina adatto ad ogni esigenza, che aspettate allora? Andiamo in cucina e prepariamo insieme qualcosa di buono!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.