Modì… il rosso pompeiano

modi

Il famoso color ‘rosso pompeiano’, quello che rosso pompeianoha reso celebri nel mondo le pareti delle abitazioni di Pompei ed Ercolano, e che ha sempre affascinato archeologi e turisti, è in realtà frutto delle emissioni di gas, che si sono sprigionate durante l’eruzione del Vesuvio del 79 d.C., che hanno mutato il colore originale delle pareti… in origine quasi la metà delle case di Ercolano e Pompei era color ocra, non rosso”

E’ proprio di questo particolare ed accattivante rosso che si colorano le “Mele Modì” di cui oggi voglio parlarvi.

Innanzitutto, mi piace sottolineare che questo originale ed un po’ insolito nome da dare ad un frutto, arriva direttamente dal mondo dell’arte quindi, dopo il sensuale ‘rosso pompeiano’, ecco che entra in scena Amedeo Modigliani, artista livornese affettuosamente chiamato dagli amici Modì, celebre per i suoi ritratti femminili dai colori intensi di terre rosse, proprio come il rosso di Modì.

Lo so è un po’ anomalo dichiarare che una mela sia bella, ma è la verità, bella e profumatissima, fino all’ultimo morso!!

Questa particolare mela, è figlia di un incrocio tra la mela “Gala” e la “Liberty”, il risultato ottenuto è davvero eccellente, ed il merito è da attribuire alla dedizione ed all’accurato lavoro dei ricercatori del CIV – il Consorzio Italiano Vivaisti- di Ferrara.

La sua coltura avviene nel pieno rispetto dell’ecosistema e dell’ambiente, per questo la mela Modì è la sola che nasce ecologica.
La “pianta Modì” ha ottima capacità di adattamento, in varie situazioni ambientali mantenendo inalterato la genuinità del prodotto, la pianta, risulta particolarmente resistente alle principali malattie del melo, ciò significa che l’intervento dell’uomo nella coltivazione è notevolmente ridotto, con effetti ovviamente positivi sull’ambiente e quindi sul benessere di tutti noi.

L’azienda offre il top della qualità in termini di sicurezza alimentare e salubrità del prodotto, in conformità agli standard internazionali, è garantito dalle più importanti certificazioni di settore conferite ai centri di lavorazione quali: Global Gap, BRC,IFS, ISO 9001, ISO 14001, HACCP. Il sistema di controllo totale garantisce la qualità e la rintracciabilità del frutto lungo tutta la filiera, dal produttore al consumatore finale. Tutto ciò trasforma una semplice mela in un prodotto di nicchia, originale e innovativa.

Modì è una mela dalla personalità spumeggiante nata per comunicare in modo assolutamente non convenzionale. Il suo pubblico è internazionale, giovane e sperimentatore, amante dei prodotti di qualità, attento a coniugare il piacere di vivere bene con uno stile di vita eco-sostenibile.modi 2La “rossa” per eccellenza, è unica e inimitabile per la sua prolungata conservabilità, rimane profumata, succosa e croccante per alcune settimane anche a temperatura ambiente.

Il profilo organolettico è contraddistinto, oltre al colore rosso intenso e brillante, con una sfaccettatura gialla, da una polpa consistente, per niente farinosa, succosa, croccante e di colore giallo ed un gusto bilanciato tra acidità e dolcezza, fresco al palato, risultato…. per chi come mio marito è appassionato delle mele Fuji, Modì è di gran lunga superiore.

Indubbiamente, il prodotto è davvero eccellente, si presta molto bene, ad essere gustato a metà mattina, a merenda, come spuntino, particolarmente adatto più di altre mele ad essere utilizzato per la realizzazione di pietanze sfiziose, un po’ insolite, ma da gusto particolarmente invitante.

Di fatti ho in serbo per voi qualche delizioso piatto e, per scoprirli, non vi resta che… continuarmi a seguire come fate sempre. Intanto vi invito a consultare il sito internet di Modì dove troverete tutte le informazioni che desiderate, ed inoltre potrete consultare un aggiornato e curatissimo ricettario; inoltre l’azienda è attiva anche su Facebook, con una pagina sempre aggiornata.

Evviva la freschezza, la croccantezza, succosità e la bontà di ogni singola Modì!!

Gianna

Una risposta a “Modì… il rosso pompeiano”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error

Ti piace il Blog? Condividi le mie ricette ;-)