Caffè Icaf – …miscele che sono capolavori

Caffè Icaf - ...miscele che sono capolavori 01
Caffè Icaf – …miscele che sono capolavori

La mia sarà pure un’affermazione banale che vi farà sorridere, tanto può sembrare scontata, ma meglio precisare alcune cose e non girarci troppo intorno: per fare un buon caffè è indispensabile una buona miscela di caffè… e dopo averlo gustato ed offerto qualche tazzina ad amici e parenti, posso affermare che Icaf merita di essere scelto.

Oggi Giovanni, Massimo e Stefano, sono alla guida di una realtà innovativa e allo stesso tempo tradizionale, dedicata a garantire la qualità di un prodotto nelle diverse forme di commercio e di comunicazione.

Ma tutto è iniziato alla fine degli anni cinquanta, quando Aldo Calore entrò a lavorare in una delle più importanti torrefazioni italiane. Più che una professione esercita una passione profonda che lo porta a migliorare le sue capacità di lavorazione del caffè e dei processi di produzione. Diventò ben presto un punto di riferimento per chi già lavorava il caffè, contribuendo alla nascita di molte torrefazioni.

Era il 1975 quando l’amore e la passione per il caffè gli fece decidere di aprire una torrefazione tutta sua… nacque l’azienda Icaf.

Ed è stato un vero e proprio successo, un successo, di quelli che resistono al tempo, la grande richiesta e la soddisfazione dei clienti impegna e coinvolge l’azienda in una nuova missione: diffondere la qualità delle loro miscele nel mondo, comunicare la loro esperienza di caffè.

Con l’avvento della generazione del caffè in capsula, sempre più persone stanno dimenticando quanto è buono un caffè fatto in casa con la moka. Certo, la sua preparazione richiede un po’ più di tempo, ma per i nostalgici come me -che per scelta ho deciso di continuare a farmi ammaliare dal gorgoglio della caffettiera- il caffè Icaf offre una vasta gamma di miscele che vado a presentarvi e che l’azienda ha scelto di farmi testare:

  • ICAF INTENSO TREGRANI – confezione da 250 gr

Miscela dal temperamento vivace con un aroma speziato, corposità intensa e una lieve acidità, molto gradevole e persistente al palato. Gusto forte, di legno, sentori di mandorla tostata e cacao amaro.

  • ICAF RICCO CINQUEGRANI – confezione da 250 gr

Miscela corposa e intensa, molto decisa in tazza, speziata all’olfatto con note di pane tostato dolce e un persistente retrogusto di cioccolato fondente.

  • ICAF CREMA SETTEGRANI – confezione da 250 gr

Un insieme di sensazioni lontane, essenze legnose, esotiche e di nocciola tostata. Un retrogusto pulito e leggero con sentori cioccolatosi. Rotonda ed equilibrata con un’acidità fine che esalta le tipiche note aromatiche fruttate. Piacevole a lungo.

  • ICAF ELITE NOVEGRANI – confezione da 250 gr

Note fruttate di mele mature, di agrumi e un profumo di miele d’acacia. Corposità media, il perfetto equilibrio con acidità e dolcezza lascia al palato una morbidezza persistente e una rotondità che fonde con le lievi note agrumate presenti nell’aroma

  • ICAF RISERVA DIECIGRANI ARABICA – confezione da 250 gr

Offre una tazza molto liscia e perfettamente equilibrata. Al primo assaggio emergono fragranze di agrumi con lievi sentori di cioccolato amaro e frutta secca. Successivamente il caffè sprigiona tutta la sua ricchezza aromatica, travolgendo il palato con le sue note floreali e aromatiche. Il retrogusto è persistente e caratterizzato da una aromaticità vinosa e caramellata.

Caffè Icaf - ...miscele che sono capolavori 02

Credo che se chiedessimo ad un gruppo di persone il vero segreto per fare un ottimo caffè utilizzando la moka, di certo avremmo risposte diverse… sembra che ognuno abbia il proprio “trucchetto”.

Come queste persone anch’io ho delle mie “teorie”: innanzitutto la macchinetta migliore è quella che si usa più spesso, che viene lavata solo con acqua e senza troppa parsimonia. Le macchinette nuove vanno “rodate”… Il primo caffè che si prepara dev’essere rigorosamente “senza caffè” quindi solo acqua (anche se a dirla tutta, i primi caffè non saranno certo un granché… anche quando non userete soltanto l’acqua 😉 ).

Dopo aver scelto un’ottima miscela e la macchinetta, altrettanto importante è l’acqua (innanzitutto assicuratevi di averla messa 🙂 ). L’acqua utilizzata per preparare il caffè deve contenere poco calcare e dev’essere fresca. Mai mettere nella caldaia acqua calda per accelerare il bollore, o mettere la fiamma troppo alta, la fretta al caffè non piace.

Mi fa piacere sottolineare la disponibilità e la cordialità dell’Azienda e la spedizione avvenuta davvero in modo celere.

Naturalmente Icaf, oltre alle miscele che vi ho presentato, mette a vostra disposizione anche caffè in cialde, in capsule ed accessori per bar e macchine da caffè.

A questo punto non vi resta che preparare un buon caffè Icaf e, se siete generosi, offritelo e gustatelo in compagnia di altre persone… vedrete che piacere! 🙂

Visitate il loro SITO e seguiteli anche sui loro social Facebook, Twitter, Google+.

Un grazie all’Azienda per avermi dato la possibilità di poter apprezzare le loro varie miscele e per avermi dato la possibilità di conoscere e farvi conoscer questo gran caffè!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error

Ti piace il Blog? Condividi le mie ricette ;-)