Crea sito

Ciambella soffice alle prugne

ciambella-prugne-secche-1

Dopo un po’ di ricettine salate eccomi a voi con una straordinaria e semplicissima ciambella, da gustare in qualunque ora della giornata.
Questa l’ho preparata per la mia mamma Anna che, oltre ad essere una gran golosona, è un’appassionata dell’ingrediente che renderà questo dolce un po’ diverso da solito… le prugne secche!!
Inutile dirvi che ne è rimasta entusiasta!!
Lasciatevi anche voi conquistare dalla sua sofficità e profumo, vi assicuro che vorrete rifarla, quanto prima 🙂 .
Allora siete pronti… partiamo con la ricetta!!

Ingredienti:

  • prugne secche q.b. (Monte Ré)
  • 350 gr di farina,
  • 125 gr di yogurt bianco (se preferite potete utilizzare anche quello alla prugna)
  • 130 gr di zucchero
  • 3 uova
  • 50 gr di burro
  • pizzico di sale fino
  • una bustina di lievito per dolci

Separate i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi a neve ferma, aggiungendo un pizzichino di sale fino.
Dopodiché passate a lavorare i tuorli con lo zucchero, fin quando non otterrete un composto gonfio e spumoso; a questo punto aggiungete il burro ammorbidito e continuate a mescolare il tutto.
Versate lo yogurt, mescolate fin che tutti gli ingredienti risultino amalgamati tra loro.
Unite a pioggia la farina setacciata e lievito e continuate a mescolare; infine incorporate delicatamente gli albumi.ciambella-prugne-secche-2A questo punto il composto è pronto per essere versato in uno stampo per dolci, precedentemente imburrato ed infarinato, dove avrete disposto le vostre prugne secche, non prima di averle aperte.
Lasciate cuocere in forno preriscaldato per 50 minuti a 180°-200° gradi (come dico sempre ognuno di noi conosce il proprio forno… quindi occhio alla cottura, ed utilizzate sempre la mitica prova dello stecchino 😉 ).
Fate raffreddare prima di gustarla, una delizia mangiata semplicemente a fette, ottima inzuppata nel latte, magnifica se accompagnata da uno strato di marmellata!!
Se cuocete la vostra ciambella in un fornetto, per non bruciare la parte superiore, come è capitato alla mia dirimpettaia Lucia, vi consiglio di coprirla con della carta stagnola, togliendola solo gli ultimi 5 minuti per farla dorare.ciambella-prugne-secche-3Un piccolo, ma utile accorgimento: le prugne che ho utilizzato, un’eccellenza tutta italiana, sono talmente morbide che non ho dovuto ammorbidirle ma, nel caso in cui voi lo riteniate opportuno, prima di iniziare la preparazione del dolce, mettetele ad ammorbidire in un po’ di latte.
Buona ricetta e ci leggiamo presto!!

(Volete saperne di più su questa azienda? Cliccate QUI. Se invece siete curiosi di conoscere altre mie ricette preparate con i loro prodotti, andate QUI)

Mangiate, gustate e, soprattutto… COMMENTATE!

Seguimi anche su Facebook

Gianna

Ciambella soffice alle prugne secche

error

Ti piace il Blog? Condividi le mie ricette ;-)