Mele cotte al forno speziate

Le mele cotte al forno sono un dolce tipico della stagione invernale: calde, profumatissime e dolci.. Oggi le prepariamo leggermente speziate per dargli una marcia in più!

Leggete la ricetta e immaginate il profumo  🙂

  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: 1 Ora
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: circa 10 mele
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 10 Mele (cotogne o della varietà che preferite)
  • 1 bicchiere Acqua
  • 1 bicchiere vino bianco
  • 1/2 bicchiere Rum (o brandy)
  • q.b. Chiodi di garofano
  • q.b. Cardamomo
  • 2 cucchiaini Cannella in polvere
  • 3 cucchiai Zucchero

Preparazione

  1. Piccola premessa: le quantità di spezie e zucchero sono indicative perchè si basano sul gusto personale e sul tipo di mela, più o meno dolce.

    Detto ciò la ricetta è davero semplicissima: lavate bene le mele e lasciatele intere, senza togliere nulla.

    Disponetele in una pirofila e preparate il sughetto in cui cuoceranno: prendete un contenitore o una bottiglia d’acqua vuota e unite l’acqua, il vino bianco, il rum (o un altro liquore che avete in casa), lo zucchero e le spezie.

    Agitate bene per mescolare il tutto e versate sopra le mele il composto.

    Coprite la teglia con la carta stagnola lasciando un  piccolo spazio per far fuoriuscire il vapore oppure bucate la superficie con una forchetta.

    Questo è un trucchetto per averle sugose, morbidissime e non acquose.

    Infornate a 150° per circa un’ora e gustate le vostre mele a fine cena o a colazione per una carica di energia tutta naturale.

    Per i più golosi: potete raccogliere il succo di cottura e farlo ridurre in padella aggiungendo qualche cucchiaio di zucchero (in modo da ottenere una consistenza più densa) e il rum alla fine.

    Buon appetito!

Note

Se ti piacciono le mie ricette puoi continuare a seguirmi sui social:

CLICCA QUI per la pagina facebook

e QUI trovi il profilo instagram

Precedente Pancakes alla zucca e castagne golose Successivo Tiramisù alle castagne e rum, senza uova

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.