Tutto ciò che c’è da sapere sulla pastiera – napoletana

Un breve articolo che vi aiuterà a capire quali sono o meno gli ingredienti sostituibili o meno nella pastiera le varianti burro – strutto e CREMA PASTICCERA non prevista nella vera ricetta della pastiera.

SERVITEVI di una teglia in alluminio tipica per pastiera con bordi di 4,5 cm.

Grano :
È l’ingrediente principale dalla pastiera e insostituibile.
Consistenza granulosa per renderla più cremosa basterà frullarne una parte tipo 20 – 30 %.

La vera pastiera prevede l’uso del grano crudo difficile da trovare se no in alcuni negozietti infatti di terra madre sostituito in questo caso con grano cotto.

In caso di utilizzo grano crudo utilizzatene 150 gr  ( la metà rispetto al grano cotto ) lasciatelo per 3 giorni a mollo in una ciotola cambiando l’acqua due volte al giorno.

Va successivamente scolato e sciacquato, poi cotto in acqua a fiamma vivace fino a bollitura. Proseguite la cottura a fiamma dolce per 1 h e mezza senza mescolare. A cottura finita scolate l’acqua e sarà pronto per l’utilizzo.

Ricotta :
Pecora ideale perché più grassa e saporita ( io mi servo da pastori conoscenti meglio perché è un prodotto artigianale e fresco ) in alternativa come percentuale di grassi e sapore la bufala.

Strutto – Burro :
La vera ricetta vede l’utilizzo di strutto sia nella frolla che nella crema di grano ma che potete tranquillamente sostituire con il burro.

Crema pasticcera :
Non c’è nella vera ricetta ma che viene spesso sostituta per chi non ama il grano, la pasticcera regala cremosità e no consistenza granulosa.

Canditi :
Rilasciano umidità al ripieno rendendolo morbido e umido anche nei giorni successivi garantendo una maggiore preservazione. Ragion per cui è insostituibile. Prediligo un misto favorendo più l’arancia  – c’è chi sostituisce con gocce di cioccolato con un risultato diverso che varia a seconda dei gusti.

Aromi :
Fiori d’arancio un’aroma che va dosato e per questo insos. Aroma in flacone 100 – 150 ml diluiti con acqua – utilizzate i cucchiai indicati.

Fialette concentrate invece poche gocce – equivalgono ad 1 cucchiaio massimo 2. La cannella invece rende speziato il composto, insieme alle bucce degli agrumi rende la pastiera napoletana profumatissima.

Foto 1. PASTIERA NAPOLETANA