Pasta frolla (Ricetta base)

Ricetta base di dolci tipici della pasticceria italiana a base di pochissimi ingredienti come farina, burro, uova, zucchero e aromi. Si presenta come la base di crostate, biscotti, tartellette, mignon assumendo una consistenza friabile, goduriosa al morso dal giusto equilibrio. Ne esistono varie interpretazioni, sostituto del burro spesso olio extravergine d’oliva o margarina, cambia la consistenza se si vuole ottenere una crostata morbida con l’aggiunta del lievito. Necessita il riposo in frigo, semplice da preparare, pratica e dal successone assicurato.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni1 crostata ( 24 cm ) – 40 biscotti
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 330 gFarina 00 (+ 1 cucchiaio per la spianatoia )
  • 165 gBurro a temperatura ambiente (in alternativa 100 gr olio di semi di girasole )
  • 1Uovo (grandezza media )
  • 2Tuorli (piccola dimensione )
  • 130 gZucchero semolato
  • Buccia grattugiata di 1 limone
  • 1 cucchiainoEstratto di vaniglia
  • 1 pizzicoSale

Preparazione

  1. Montante con l’aiuto delle fruste il burro morbido a temperatura ambiente con zucchero e aromi ( a vostra scelta ) per almeno 3 – 4 minuti.

    Il burro dev’essere soffice e spumoso.

    Aggiungete le uova una alla volta solo quando la prima sarà ben incorporata aggiungete le altre lavorando con le fruste elettriche finché non otterrete un cimposto spumoso e chiaro.

    Terminate aggiungendo al composto la farina e procedete almagamando con una spatola rapidamente.

    Rovesciate l’impasto sul piano di lavoro e compattate con le mani ” vi raccomando” fredde ( in alternativa spatola o tarocco ).

    – La pasta frolla non va lavorata moltissimo ma semplicemente semplicemente amalgamata. Se dovesse risultare troppo morbida aggiungete un pizzico di farina.

    Formate una panetto.

    Come fare se la pasta frolla si sgretola ?

    – in questo caso si sgretola se troppo lavorata.  Aggiungete 1 cucchiaino di acqua fredda, amalgamare velocemente se necessario un pizzico di farina e va posta subito in frigo.

    𝐑𝐢𝐩𝐨𝐬𝐨 𝐢𝐧 𝐟𝐫𝐢𝐠𝐨 𝐧𝐞𝐜𝐞𝐬𝐬𝐚𝐫𝐢𝐨.

    Quando l’impasto sarà ben compattato avvolgetelo in un foglio di carta pellicola e lasciate riposare in frigo per 1 – 2 h ( per velocizzare i tempi 30 minuti in freezer ).

    – Se lo lasciate tutta la notte l’impasto risulterà al giorno seguente molto duro e sarà poi necessario tenerlo a temperatura ambiente un po’, lavorarlo di nuovo e poi stenderlo.

    – L’impasto per qualunque preparazione va steso quando è freddo su un piano infarinato e mattarello spolverato di farina.

    𝐂𝐨𝐦𝐞 𝐜𝐨𝐧𝐬𝐞𝐫𝐯𝐚𝐫𝐞 𝐥𝐚 𝐩𝐚𝐬𝐭𝐚 𝐟𝐫𝐨𝐥𝐥𝐚 :

    La frolla si conserva in frigorifero  4 – 5 giorni. In alternativa potete congelarla e scongelarla in frigo lentamente quando vi servirà.

    Dopo un riposo così lungo in frigo l’impasto può risultare duro come precedentemente spiegato lavoratela prima di stenderla se risulta poi troppo morbida ponetela 15 minuti in frigo.

    𝐂𝐨𝐭𝐭𝐮𝐫𝐚 𝐩𝐚𝐬𝐭𝐚 𝐟𝐫𝐨𝐥𝐥𝐚 :

    I tempi dipendono dalla preparazione .

    Forno statico a 180° – 160° ventilato.

    Le crostate ripiene di grandezza media variano dai 30 – 45′.

    Biscotti e mignon 12 – 15′.

    𝐏𝐚𝐬𝐭𝐚 𝐟𝐫𝐨𝐥𝐥𝐚 𝐩𝐞𝐫 𝐜𝐫𝐨𝐬𝐭𝐚𝐭𝐞 :

    Con questa ricetta potete realizzare crostate, crostatine, gusci, pasticceria mignon.

    Per una frolla più morbida aggiungete 1/2 cucchiaino di lievito per dolci.

Note :

Un panetto che sia lievitato o meno ha bisogno in ogni caso di riposo in quanto gli ingredienti sono al tatto vivi, devono conoscersi e incastrarsi tra loro prima di procedere con la lavorazione.

Lascia un commento