Orecchiette vongole e rucola

Portata di mare sfiziosa e succulenta le orecchiette con vongole e rucola fatte esclusivamente in casa sono un formato di pasta fresca realizzata con farina pugliese di Altamura km 0 consigli e passaggi per ottenere un piatto cremoso e no insipido e ristretto insomma una vera libidine. Vi propongo inoltre la lettura dell’articolo sulle vongole per saperne di più e spurgarle in modo da eliminare qualsiasi corpo marino rimasto residuo.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo4 Ore
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gOrecchiette (300 – 400 gr di orecchiette la ricetta base la trovate nel blog per ottenere delle orecchiette baresi doc in alternativa convenzionate – Potete optare anche per cavatelli, spaghetto o altri formati di pasta )
  • 1.5 kgvongole veraci (o lupini)
  • 3 spicchiaglio
  • 8 – 10 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1/2 bicchierevino bianco
  • 2 ramettiprezzemolo fresco tritato
  • q.b.rucola

Preparazione

  1. Dovrete ricoprire in questo modo le vostre vongole FOTO 1.

  2. 12 h prima di preparare i vostri cavatelli lasciate spurgare le vongole seguendo le indicazioni che trovate nell’articolo su come pulire le vongole.

    Le vongole potete lasciarle in acqua a spurgare fino al momento della preparazione in quanto richiede 20 minuti di cottura.

    Ponete in una padella capiente le vongole spurgate.

    Ponete la padella su fiamma dolce coperta da un coperchio e lasciate aprire le vongole dolcemente ci vorranno circa 3 – 4 minuti.

  3. Risultato vongole aperte in padella FOTO 2.

  4. Girate di tanto in tanto per evitare che quelle chiuse restino sopra.

    ATTENZIONE :

    Non prolungate la cottura per più di 4 minuti altrimenti le carni della vongole si induriranno.

    Eliminate le vongole rotte e quelle che in caso non si sono aperte.

    Ponete da parte una parte di vongole con tutto il guscio che serviranno per presentare il piatto.

    Sgusciate tutte le altre.

    FILTRARE L’ACQUA DELLE VONGOLE :

    Servitevi di un fazzoletto di cotone.

    Filtrate tutta l’acqua rimasta sul fondo della padella delle vongole sarà il valore aggiunto del piatto lo renderà saporito.

    Sulla superficie del fazzoletto resteranno attaccati alcuni granelli di sabbia in eccesso rimasti.

    In una padella capiente ( dove andrete a saltare le orecchiette ) ponete gli agli sbucciati e leggermente schiacciati insieme a 5 – 6 cucchiai di olio.

    Se lo gradite potete aggiungete 1 peperoncino rosso che darà una nota piccate e saporita. Se non vi piace o il piatto è destinato anche a bambini potete ometterlo.

    Se volete un sughetto leggermente colorato potete aggiungere 3 – 4 pomodori ciliegino rossi o gialli.

    Lasciate soffriggere a fuoco moderato per 1 minuto circa.

    Aggiungete le vongole ( sgusciate e non ) insieme a 2 cucchiai di prezzemolo fresco tritato finemente.

    Lasciate soffriggere a fuoco moderato mescolando e lasciando insaporire le vongole per qualche secondo.

    Aggiungete il vino bianco e lasciate evaporare a fiamma moderata per pochi secondi e aggiungete l’acqua di cottura delle vongole precedentemente filtrata.

    Nel frattempo portate a bollore una pentola piena d’acqua, salate e cuocete le orecchiette ci vorranno pochi minuti.

    Tirate via in una ciotola i frutti di mare per evitare che cuociano troppo e lasciate addensare il sughetto per 1 minuto su fiamma moderata.

    Se vi rendete conto che l’acqua delle vongole è poca aggiungete un paio di cucchiai di acqua di cottura dei cavatelli e 1 cucchiaio di olio.

    Dovrete ottenere un sughetto cremoso e no ristretto.

    Scolate le orecchiette al dente lasciando da parte 2 – 3 cucchiai di acqua di cottura.

    Mantecate su fiamma moderata nel preparato di vongole aggiungendo del prezzemolo tritato, qualche cucchiaio d’acqua di cottura delle orecchiette, 2 cucchiai di olio e risottate per 1 – 2 minuti.

    Terminate aggiungendo le vongole aperte e con guscio e mantecate ancora qualche secondo.

    Se gradite potete aggiungere una manciata di bottarga darà una nota di salinità al piatto.

    E se necessario aggiustate di sale.

    Ponete nel piatto un manto rucola ( precedentemente lavata se preferite sbollentate insieme alle orecchiette a cottura ) avendo cura di aggiungere in seguito le orecchiette e le vongole con e senza guscio et voilà.

Lascia un commento