Garganelli stracciatella e guanciale

La pasta fresca resta un must di tradizione mantecata con crema di peperoncino che contrasta con la dolcezza della stracciata pugliese e la salamoia del guanciale e i pomodorini secchi, un’esplosione di gusto, passione e freschezza. Pronti per una nuova ricetta insieme? Andiamo.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 350 gGarganelli all’uovo

Sughetto :

  • 150 gPomodorini ciliegino (o passata di pomodoro)
  • 200 gGuanciale
  • 30 gBurro
  • q.b.Stracciatella
  • q.b.Prezzemolo
  • q.b.Pomodori secchi sott’olio (facoltativo)
  • 1 cucchiainoCrema di peperoncino
  • 1 cucchiaioPecorino

Preparazione

  1. In una padella antiaderente versate il burro a tocchetti.

    Lasciate fondere per qualche secondo.

    Quando sarà pronto aggiungete il guanciale e lasciate cuocere a fiamma dolce con coperchio.

    Aggiungete poi i pomodorini (precedentemente lavati e tagliati a mezza luna) e lasciate cuocere per una ventina di minuti a coperchio chiuso.

    Nel frattempo portate l’acqua a bollore salate e cuocete la pasta.

    Quando sarà cotta (ci vorranno 7-8 minuti) scolatela mettendo da parte un mestolo d’acqua di cottura che servirà a mantecare.

    Versate tutto in padella qualche secondo aggiungendo un cucchiaio o poco più abbondante di pecorino grattugiato, un cucchiaino di crema al peperoncino e un mestolo d’acqua di cottura coperto chiuso e lasciate mantecare qualche secondo.

    Prima di servire in tavola arricchite il piatto con filamenti di burrata, pomodorini secchi (facoltativo), una spolverata di prezzemolo et voilà.

Note :

Vi raccomando di non eccedere con le dosi della crema al peperoncino in quanto può risultare un di più sgradevole dando un contrasto maggiore al piatto. Per le dosi della stracciatella ho omesso il quantitativo io ne uso circa 150g anche meno per un giusto equilibrio del piatto.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *