Braciola pugliese

Nel cuore della Puglia con un secondo piatto succulento, lunga cottura, trattasi di involtini di carne di cavallo farciti con pecorino stagionato, lardo, prezzemolo e sfumati con del vino pugliese.
Pronti per una nuova ricetta insieme? Andiamo.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di cottura6 Ore
  • Porzioni4 braciole
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 4Fettine di cavallo
  • 100 glardo (potete sostituire con pancetta o lonzino stagionato)
  • 1 spicchioaglio
  • 1 mazzettoprezzemolo (o rosmarino come variante )
  • q.b.pecorino (Pugliese lunga stagionatura)
  • sale fino
  • pepe nero

Per il sugo :

  • 1cipolla (io ho utilizzato quelle di Acquaviva potete optare per la cipolla rossa di Tropea )
  • 1 fogliaalloro
  • 200 mlvino rosso (pugliese o altra variante )
  • 1 lpassata di pomodoro (o pomodoro pelato passato)
  • Sala grosso e pepe
  • olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Battete pepate e salate le fettine.

    Farcitele con aglio tritato finemente, lardo, prezzemolo e pecorino.

    Chiudete gli involtini nel senso della larghezza, successivamente avvolgetela su se stessa e sigillate con l’aiuto di uno stuzzicadenti.

    Dorate con olio e cipolla gli involtini.

    Irrorate con del vino rosso e lasciate andare per qualche minuto.

    Evaporata la componente alcolica aggiungete la passata di pomodoro, alloro o basilico (se di stagione).

    Sfiorato il bollore lasciate cuocere a fiamma dolce per circa 6-7h girando di tanto in tanto et voilà.

ℕ𝕠𝕥𝕖 :

Una ricetta centenaria tramandata da bisnonni racconta l’aggiunta all’involtino dell’uovo sodo. Una variante golosa, arricchita, di tradizione, una squisitezza irrinunciabile.

Lascia un commento