section
Crea sito

Turdilli calabresi con miele di fichi

Turdilli calabresi con miele di fichi, fritti o al forno
Da quando per la prima volta li ho assaggiati è stato amore a prima vista! I turdilli o turdiddri sono dei tradizionali dolci calabresi che si preparano nel periodo natalizio. Sono preparati con ingredienti semplici e fanno parte di quelle ricette della tradizione povera che in passato si preparavano con ciò che si aveva a disposizione in casa: farina, vino, olio extravergine d’oliva e miele di fichi. Dopo averli impastati e tagliati a tocchetti venivano cavati come gli gnocchi ma leggermente più grandi, fritti e poi passati nel miele di fichi caldo. Si possono cuocere anche al forno e vi assicuro che il sapore e la loro friabilità sarà identico!
P. S. Per ottenere il miele di fichi ci vuole una lenta preparazione. Questo miele si prepara in estate quando c’è abbondanza di fichi. Potete comunque sostituirlo con del miele bruno o con la melassa.
La ricetta mi è stata data da mia suocera, Calabrese doc.
Per preparare la melassa clicca qui.
Per preparare il miele di fichi clicca qui.
Iscriviti alla mia Newsletter

I turdilli calabresi con miele di fichi da fare fritti
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Preparazione

  1. 450 g di farina 00

    200 ml di vino moscato o vermut rosso o bianco

    100 ml di olio extra vergine d’oliva

    2 cucchiai di acqua

    3 cucchiai di zucchero di canna o bianco

    Qualche seme di anice

    1 punta di c/ino di cannella

    1 c/ino di lievito per dolci (se li infornate)

    Per friggere

    – 1 litro di olio extravergine d’oliva o di semi di girasole

    Per ricoprire

    – 150 ml di miele di fichi (o miele d’api o melassa)

    3 cucchiai di zucchero di canna o bianco

    Buccia grattugiata di 1/2 arancia

  2. Procedimento

    In un pentolino versare l’olio extra vergine d’oliva, il vino, lo zucchero e i semi di anice; far scaldare sul fuoco fino ad arrivare a bollore, spegnere e lasciare intiepidire per cinque minuti. Filtrare il composto per eliminare i semi di anice.

    Setacciare la farina e la cannella in una ciotola capiente.

    Versare il composto di vino e olio ancora caldo nella ciotola con la farina e impastare fino a ottenere un impasto sodo ma morbido.

    Trasferire sulla spianatoia l’impasto dei turdilli e lavorarlo con un po’ di farina fino ad ottenere un pasta liscia.

  3. Lasciare riposare per mezz’ora coperto con una pellicola.

    Prendere l’impasto e formare dei filoncini di 2 centimetri di spessore. Tagliare i turdilli a tocchetti larghi almeno 3-4 centimetri.

    Cavare i turdilli come gli gnocchi sulla tipica tavoletta rigata e metterli in un vassoio.

    Fritti

    Friggere i turdilli in una padella antiaderente con olio extravergine d’oliva (o olio di semi) un po’ per volta fino a doratura.

    Scolarli su carta da cucina.

  4. Al forno

    Mettere iI turdilli su una leccarda da forno e infornare in forno preriscaldato a 180°C per circa 25 minuti.

  5. Ammielare

    Riscaldare il miele di fichi con lo zucchero in una padella dai bordi alti e spegnere il fuoco prima che arrivi a bollore. Versare nel miele i turdilli, pochi per volta, mescolare delicatamente per qualche secondo in modo che assorbano e si ricoprano di miele di fichi. Mettere i Turdilli calabresi con miele di fichi in un piatto da portata e farli raffreddare prima di consumarli

NOTE – P. S.

I turdilli calabresi fritti o al forno si mantengo o a t. a. anche una settimana.

Se preparate i turdilli al forno aggiungete anche 1 cucchiaino di lievito per dolci nella farina, li renderà più friabili.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ifornellidirosa

Sono un'insegnante ma con la passione per la cucina. Amo preparare sia ricette dolci che salate. I dolci sono la mia passione. Nel mio blog troverai sempre una ricetta interessante e nuova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza Google Analytics. Fai clic qui se vuoi disattivarlo. Fai clic qui per disattivarlo.
tag