Crea sito

Macarons con crema al limone

Print Friendly, PDF & Email

 

 

 

Ebbene si anche io ho ceduto alla tentazione dei macarons! Ho finalmente preso coraggio cimentandomi “nell’impresa” e dopo un primo tentativo fallimentare sono riuscita a realizzare degli ottimi macarons. Certo i margini di miglioramento ci sono ma come inizio posso ritenermi soddisfatta 🙂 Per la farcitura ho preparato una deliziosa crema al limone e vi assicuro che l’accostamento è da provare perchè il dolce della meringa con il sapore agro e pungente del limone è eccezionale 😉

prova4Macarons con crema al limone

 Ingredienti per circa 40 macarons:

  • 150 gr di farina di mandorle;
  • 150 gr di zucchero a velo;
  • 110 gr di albumi a temperatura ambiente (circa 3)
  • 15 gr di zucchero semolato + 150 gr per lo sciroppo;
  • 50 ml di acqua.
  • 1 bustina di vanillina;
  • colorante alimentare q.b. (gel o polvere)

per la crema al limone

  • 2 tuoli;
  • 2 limoni (succo e scorza);
  • 100 gr di zucchero;
  • 1 cucchiaio di farina 00;
  • 100 gr di burro.

 

 

 

Per prima cosa passate la farina di mandorle, lo zucchero a velo e la vanillina in un setaccio a maglie fini in modo da eliminare tutti i grumi ed eventuali residui delle mandorle e mettete da parte.

1 2 3

Preparate lo sciroppo mettendo zucchero e acqua in un pentolino e facendo bollire sino alla temperatura di 118°C. Naturalmente per questa operazione sarà meglio dotarsi di un termometro da cucina perchè farlo a occhio senza essere esperti è molto difficile.

Nel frattempo, con il mixer o le fruste elettriche, iniziate a montare metà degli albumi con i 25 gr di zucchero semolato e quando lo sciroppo sarà pronto aggiungetelo a filo facendolo colare lungo la parete della ciotola.

4 5 6

Montate sino ad ottenere un composto lucido e sodo quindi aggiungete gli altri albumi, il colorante alimentare e continuate a lavorare sino a che gli albumi saranno montati a neve ferma ossia capovolgendo la ciotola non dovranno cascare!

7 8 9

Ora che la meringa è pronta incorporate poco per volta il composto di farina di mandorle e zucchero a velo aiutandovi con un cucchiaio di legno e con un movimento delicato dal basso verso l’alto.

10 11 12

Versate il composto in una sac à poche con beccuccio liscio e realizzate delle palline di circa 3 cm di diametro e distanziate tra loro. Per realizzare delle forma perfette potete usare i tappetini che si trovano in commercio oppure, come ho fatto io, disegnare dei cerchi su un lato della cartaforno e poi girarla e utilizzarli come guida per disporre l’impasto 😉

Fate riposare i macarons per mezz’ora prima di infornare. Questo servirà a formare una patina in superficie che aiuterà a mantenerli belli lisci.

13 - Copia 14 15

Trascorso il tempo di riposo cuocete in forno statico pre-riscaldato a 150°C per 10 minuti e successivamente altri 5 in modalità ventilato.

Mentre i macarons raffreddano preparate la crema al limone…

Sbattete i tuorli con lo zucchero quindi incorporate la farina. In un pentolino scaldate il succo di limone e la scorza gratuggiata che incorporerete alle uova mescolando con la frusta per ottenere un composto liscio e omogeneo.

16 17 18

Versate il tutto nel pentolino e sempre mescolando portate ad ebollizione. Cuocete per un paio di minuti quindi togliete dal fuoco, aggiungete il burro a pezzetti e amalgamate il tutto.

19 20 21

Trasferite la crema al limone in una ciotola, ricopritela con la pellicola e mettetela in frigorifero in modo che raffreddi completamente e si rapprenda.

Ora che meringhe e crema sono freddi potete procedere ad assemblare i macarons mettendo un cucchiaino di crema su una metà e richiudendo con l’altra.

22 23 24

Una volta che saranno tutti farciti potrete mangiarli subito ma io vi consiglio di tenerli in frigorifero per una notte perchè il giorno dopo saranno perfetti! La crema al centro avrà la consistenza ideale e i macarons saranno croccanti all’esterno e morbidi all’interno…una vera delizia 😉

Presentazione con cornice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.