Tartufi red velvet, con una croccante glassa e un morbido ripieno

I Tartufi red velvet sono dei gustosi bocconcini morbidi dentro e croccanti fuori. La caratteristica di questi dolcetti, è che saranno rossi all’interno e bianchi all’esterno, un contrasto cromatico davvero piacevole per gli occhi e gustoso per il palato.

I tartufi si conserveranno fino ad una settimana, chiusi in un contenitore ermetico riposto in credenza. Potrete regalare questi tartufi red velvet confezionati in graziose Scatole Regalo Fai da Te o in nelle Bustine di carta fai da te

Tartufi red velvet

Tartufi red velvet


Ingredienti

  • 250 g di farina
  • un cucchiaio di cacao in polvere
  • 5 g di lievito per dolci
  • un cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • un pizzico di sale
  • 120 g di burro a temperatura ambiente
  • 200 g di zucchero di canna
  • un uovo a temperatura ambiente
  • un cucchiaino di estratto di vaniglia o essenza
  • 130 g di buttermilk (100 g di latte + 30 g di succo di limone)
  • 20 g di colorante alimentare rosso in gel

per la glassa:

  • 230 g di formaggio spalmabile a temperatura ambiente
  • 80 g di burro a temperatura ambiente
  • un cucchiaino di estratto di vaniglia o essenza
  • 300-400 g di zucchero a velo

Per prima cosa prepariamo la torta red velvet iniziando con il creare il buttermilk mescolando il latte con il succo di limone che lascieremo riposare per una decina di minuti.

In una ciotola setacciare la farina, il lievito, il bicarbonato, il pizzico di sale e il cacao, mescolare e mettere da parte.

Montare il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto cremoso, potete usare sia le fruste elettriche sia la planetaria con il gancio a foglia.

Unire l’uovo e l’essenza e mescolare. Aggiungere il mix di farine alternando con il buttermilk senza mescolare eccessivamente ma quel che basta per amalgamare gli ingredienti.

Per ultimo unire il colorante.

Versare il composto ottenuto in una teglia da 24 cm di diametro, precedentemente imburrata ed infarinata, e cuocere la torta in forno già caldo, a 170°C per circa 35-40 minuti ma fate sempre la prova stecchino: inserito al centro del dolce, ne deve uscire pulito. Una volta cotto, far raffreddare completamente la torta.

Nel frattempo prepariamo la glassa: in una ciotola frullare il formaggio con il burro a temperatura ambiente per 2-3 minuti quindi unire l’estratto alla vaniglia e, poco alla volta, lo zucchero a velo setacciato. Regolatevi man mano con lo zucchero perchè dovrete ottenere un composto morbido e senza grumi ma non liquido. Mescolare ogni tanto la glassa perchè tende a solidificare in superficie.

Quando la torta sarà raffreddata, sbriciolarla con le mani e raccoglierla in una ciotola, mettendo da parte due cucchiai di briciole per la decorazione finale.

Unire alla torta sbriciolata un poco di glassa alla volta e mescolare: dovrete ottenere un composto morbido, che si lavora bene e non si appiccica alle mani.

Formare, con il composto ottenuto delle palline della grandezza di una noce, che disporrete su un vassoio ricoperto di carta forno. Riporre in frigorifero le palline per circa un’ora, per farle solidificare.

Passato il tempo di riposo, far rotolare le palline nella glassa, far sgocciolare la grassa in eccesso e disporre le palline sulla carta da forno, decorare la superficie con un poco di briciole e far asciugare la glassa a temperatura ambiente.

Enjoy!

…a presto..

tatam


Vuoi ricevere le ultime novità del mio blog?
Iscriviti alla newsletter qui


Argomenti correlati:

Copyright © tatam

Tartufi red velvet

(Visited 4.104 times, 3 visits today)
Precedente Millefoglie alla crema e savoiardi al caffè, diplomatico a modo mio. Successivo Minestra di piselli, semplice e veloce, ricetta vegana ricca di sapore.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.