Danubio salato farcito, prosciutto e mozzarella

Ricetta Danubio salato farcito, prosciutto cotto e mozzarella filante.

Il Danubio salato farcito è una golosissima torta salata formata da tante palline di pasta brioche farcite con prosciutto e mozzarella, una deliziosa preparazione che sarà ottima appena sfornata, calda e filante, ma sarà buonissima anche gustata tiepida o fredda.

Ideale da servire con finger food perchè ogni commensale ne potrà prendere una pallina da solo, con le proprie mani. Il danubio salato farcito sarà perfetto anche come merenda sana e golosa, ma anche per una cena con amici sul terrazzo. Insomma, non vi resta che provarlo e farmi sapere cosa ne pensate!

Ricetta danubio salato farcito
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:40 minuti + 2 ore e 30 minuti
  • Cottura:30 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 500 g Farina 00
  • 150 ml Latte (tiepio)
  • 3 Uova
  • 25 g Lievito di birra fresco
  • 40 g Zucchero
  • 150 g Burro (a temperatura ambiente)
  • un cucchiaino Sale fino
  • 100 g Prosciutto cotto
  • 100 g Mozzarella
  • Semi di sesamo
  • Semi di zucca

Preparazione

  1. Ricetta danubio salato farcito

    Per realizzare il danubio salato farcito, per prima cosa sciogliere il lievito nel latte tiepido, assieme ad un cucchiaino di zucchero preso dal totale.

    Nella ciotola della planetaria, su cui avrete inserito il gancio ad uncino, versare la farina con lo zucchero rimasto, il lievito sciolto e mescolare.

    Versare un uovo e un tuorlo ed impastare e, quando le uova saranno assorbite dalla farina, aggiungere il burro ridotto a pezzetti, poco alla volta. Per ultimo unire il sale fino e far lavorare la macchina per almeno 15 minuti, fino a quando l’impasto risulterà elastico e ben incordato cioè che sale bene lungo il gancio.

    Se non avete la planetaria potete utilizzare per impastare la macchina del pane o a mano, lavorando sulla spianatoia.

    Quando l’impasto sarà pronto, formare una palla e metterla nella ciotola, coprire con un canovaccio pulito e far lievitare fino al raddoppio del volume (ci vorranno circa 2 ore), in un ambiente primo di correnti, ideale sarebbe il forno spento ma con la lucina accesa.

    Passato il tempo di lievitazione, ribaltare l’impasto sulla spianatoia e dividerlo in palline di circa 40 g di peso.

    Schiacciare ciascuna pallina con le dita formando un disco, disporre al centro un poco di prosciutto e un cubetto di mozzarella, chiudere la pasta pizzicando le estremità ed inglobando il ripieno e appoggiare la pallina con la chiusura rivolta verso il basso in modo tale che non si apra in cottura.

    Rivestire una tortiera rotonda di 26-28 cm di diametro, con carta da forno bagnata e strizzata.

    Disporre nella teglia le palline farcite, partendo dal centro e allargandosi tutto intorno, lasciando dello spazio tra le palline perchè dovranno lievitare ancora.

    Coprire quindi la teglia con le palline con il canovaccio e far lievitare per circa 30 minuti, sempre nel forno spento.

    Spennellare quindi la superficie del danubio salato con il tuorlo avanzato ( gli albumi non buttateli, più sotto vi metto delle ricette con gli albumi), spolverizzare con i semi di sesamo e di zucca.

    Cuocere il danubio salato farcito in forno già caldo, a 200 °C, per circa 20-30 minuti o fino a che la superficie avrà raggiunto un bel colore dorato e la torta sarà ben cresciuta.

    Potete gustare il danubio salato farcito sia caldo, appena sfornato ma anche tiepido.

    Se vi avanzerà, il giorno dopo passatelo per una decina di minuti in forno ben caldo in modo da fargli riacquistare la fragranza iniziale.


    Qui sotto alcuni suggerimenti per utilizzare gli albumi avanzati dalla ricetta:


    Enjoy!

    …a presto..

    tatam


    Vuoi ricevere le ultime novità del mio blog?
    Iscriviti alla newsletter qui


    Copyright © tatam

(Visited 1 times, 10 visits today)
Precedente Composta di ciliegie senza additivi, con video ricetta Successivo Bocconcini di petto di pollo al forno croccanti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.