Crea sito

Ricetta Canestrelli biscotti ai tuorli sodi

La Ricetta Canestrelli biscotti ai tuorli sodi è facile e veloce da preparare. Ci sono varie versioni per i biscotti canestrelli, una delle quali prevede l’utilizzo della farina di nocciole nella versione piemontese ma non sarà il nostro caso, perchè ho preparato la ricetta dei canestrelli liguri con pochi e semplici ingredienti come farina, zucchero a velo, fecola e burro e, in più, la particolarità di questi biscotti è l’utilizzo dei tuorli sodi che rende questi golosi biscotti friabili e così deliziosi che si sciolgono letteralmente in bocca.

Questi canestrelli si prestano ad essere preparati per tempo e si mantengono friabili per parecchi giorni quindi saranno ideali se volete confezionarli per regalarli nel periodo di Natale.

Leggi anche:

Ricetta Canestrelli biscotti ai tuorli sodi
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 18-20 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 60 biscotti circa
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 135 g Fecola di patate
  • 200 g Farina 00
  • 100 g Zucchero a velo
  • 200 g Burro
  • 4 tuorli sodi
  • 1 cucchiaio Scorza di limone
  • Zucchero a velo (per spolverizzare)

Preparazione

  1. Per preparare la Ricetta Canestrelli biscotti ai tuorli sodi, per prima cosa far rassodare le uova: mettere le uova in un pentolino e ricoprirle di acqua, metterle sul fuoco e, dal momento del bollore contare 8 minuti quindi scolare le uova e mettere a raffreddare in acqua ghiacciata.

  2. Quando le uova saranno raffreddate, separare i tuorli dall’albume e passare al setaccio i tuorli per renderli cremosi e raccoglierli in una ciotola.

  3. Setacciare la farina, la fecola e lo zucchero a velo e versarli nel boccale della planetaria su cui avremo montato il gancio a foglia.

    Se non avete la planetaria, potete impastare anche a mano versando gli ingredienti in una ciotola capiente, lavorando velocemente per non scaldare troppo il burro.

  4. Unire la scorza grattugiata del limone e il burro freddo di frigorifero tagliato a cubetti.

    Azionare la macchina e far lavorare fino a che gli ingredienti saranno ben amalgamati.

  5. Per ultimo unire i tuorli setacciati, mescolare ancora per qualche secondo quindi ribaltare l’impasto sul piano di lavoro e impastarlo brevemente per formare un panetto liscio che chiuderemo con pellicola da cucina e metteremo in frigorifero a riposare per un’ora.

  6. Passato il tempo di riposo, stendere l’impasto con il mattarello, tra due fogli di carta forno leggermente infarinati, formando una sfoglia di circa 1 cm di spessore.

  7. Formare i biscotti tagliando la pasta con uno stampino a forma di fiore di circa 4-5 cm di diametro e formare il foro centrale con uno stampino rotondo di circa 1 cm di diametro.

  8. Disporre i biscotti sulla leccarda ricoperta di carta forno, ben distanziati tra loro.

    Cuocere i canetrelli in forno già caldo a 170°C, in modalità statica, per circa 18-20 minuti ma non devono prendere troppo colore. Se avete un forno ventilato, abbassare la temperatura a 150°C e cuocere per circa 10-12 minuti.

  9. Una volta cotti, lasciare raffreddare completamente i canestrelli senza toccarli perchè saranno molto delicati ancora.

    Una volta raffreddati, spolverizzare abbondantemente i canestrelli con lo zucchero a velo e conservarli in una scatola di latta.

  10. Enjoy!

    …a presto..

    tatam


    Se hai provato a realizzare questa ricetta, mandami una foto del piatto finito, sulla mia pagina facebook cliccando QUI, se invece vuoi un consiglio o un parere, chiedi pure, risponderò con piacere.


    Se ti piacciono le mie ricette, non perderti la ultime video ricette iscrivendoti al mio canale You Tube cliccando qui.

    Seguimi anche su Instagram cliccando QUI


    Vuoi ricevere le ultime novità del mio blog?
    Iscriviti alla newsletter qui


    Copyright © tatam


    Torna alla HOME

Note

(Visited 1 times, 7 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.