Nodini dolci morbidissimi da colazione

Questi Nodini dolci morbidissimi da colazione sono dei deliziosi e buonissimi dolcetti lievitati che si preparano senza burro e senza latte, quindi senza latticini e grassi animali e senza uova quindi si potrebbero definire quasi light anche perchè lo zucchero è pochissimo, su 300 g di farina solo 3 cucchiaini di zucchero. Siete curiosi di sapere come sono questi nodini dolci che risultano anche morbidissimi? Non vi resta che provarli e poi fatemi sapere cosa ne pensate.

Nodini dolci da colazione

Nodini dolci morbidissimi da colazione


Ingredienti

300 g di farina
200 ml di acqua tiepida
50 g di lievito madre disidratato attivo (25 g di lievito di birra fresco)

3 cucchiaini di zucchero
1/2 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di lievito per dolci
2-3 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 bustina di vanillina
1 uovo per spennellare (facoltativo, servirà per far aderire i semi)
semi di anice (facoltativo)
zucchero a velo

Nodini dolci morbidissimi da colazione

Per preparare i Nodini dolci morbidissimi da colazione, incominciare con lo sciogliere il lievito (madre o di birra) nell’acqua tiepida versandoli direttamente nella ciotola della planetaria.

In un’altra ciotola setacciate la farina con il lievito per dolci e la vanillina.

Azionare la planetaria su cui avrete messo la frusta a gancio, versare quindi lo zucchero, il mix di farina e lievito e l’olio e far lavorare la macchina fino a che gli ingredienti saranno impastati. Unire il sale e lavorare per una decina di minuti fino a che tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati. Otterrete un impasto molto morbido e va bene così, non aggiungete altra farina.

Versare l’impasto sul piano di lavoro infarinato, lavorarlo brevemente con le mani, formare una palla e mettere l’impasto in una ciotola, coprire con pellicola e mettere in frigorifero a lievitare fino al raddoppio: se avete usato il lievito di birra ci vorranno circa 2 ore mentre con il lievito madre disidratato ci vorrà più tempo.

Nodini dolci morbidissimi da colazione 3a

Quando l’impasto sarà lievitato a sufficienza, farlo cadere sul piano di lavoro infarinato, formare un salsicciotto ma senza impastare per non sgonfiare l’impasto.

Tagliare l’impasto in pezzi di circa 2 dita di larghezza (foto 1). Con ciascun pezzo formare con le mani, delicatamente, un cordoncino di circa 15 cm di lunghezza e spesso circa 2 cm. Annodare il cordoncino come da foto 2-3.

Disporre i nodini su una leccarda, coperta di carta da forno, distanziandoli qualche cm l’uno dall’altro per lasciare altro spazio per la seconda lievitazione.

Quindi fare lievitare i nodini per un’ora e mezza o fino a che saranno ben lievitati.

Nodini dolci da colazione 2

Spennellare delicatamente ciascun nodino con l’uovo sbattuto e spolverizzarne qualcuno con i semi di anice (foto 4) ma se siete vegani dovete saltare questo passaggio.

Infornare a 180 °C per circa 20-30 minuti o fino a che i nodini dolci avranno un bel colore dorato.

Una volta cotti, lasciarli raffreddare completamente, spolverizzare con zucchero a velo e gustatevi questi deliziosi Nodini dolci morbidissimi da colazione.

Enjoy!

…a presto..

tatam


Vuoi ricevere le ultime novità del mio blog?
Iscriviti alla newsletter qui


Argomenti correlati:

Copyright © tatam

Nodini dolci morbidissimi da colazione


 

(Visited 381 times, 6 visits today)
Precedente Tortine morbidissime alla crema Successivo Vellutata di Zucca

7 commenti su “Nodini dolci morbidissimi da colazione

  1. simonetta il said:

    Sono bellissimi e vorrei proprio provarle ma perche’ devono lievitare in frigorifero? Grazie Simonetta

  2. idolciditatam il said:

    Perché la ricetta prevede questo procedimento: infatti, essendo un impasto molto morbido come vedrai nella preparazione, la lievitazione in frigorifero le consentirà di crescere in modo adeguato e non troppo velocemente, cosa che avverrebbe se invece lo mettessimo al caldo.
    ciao e buona domenica 🙂

  3. mary il said:

    Ciao,
    volevo sapere con questa dose quanti ne vengono? e posso congelarli prima o dopo la lievitazione? o forse da cotti?
    grazie
    mary

  4. idolciditatam il said:

    ciao Mary, ne vengono circa una ventina ma il numero dipende da quanto li farai grandi.
    In realtà non ho mai provato a congelarli ma puoi provare tu: penso che li potresti congelare prima dell’ultima lievitazione; quando li scongelerai, falli lievitare per il tempo necessario e poi li cuoci 🙂 . Li puoi anche congelare da cotti. Buona serata e buon fine settimana

  5. Donatella il said:

    La ricetta mi interessa, ma io non ho la planetaria, vorrei sapere quanto tempo devo impastare? Grazie

  6. idolciditatam il said:

    ciao Donatella,
    devi impastare per una decina di minuti, finchè tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati, ma ricorda che l’impasto risultante sarà morbido, come scritto in ricetta, quindi non aggiungere altra farina 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.