Barrette ai cereali senza cottura in forno, 30 giorni in frigorifero!

**Articolo sponsorizzato**

Le Barrette ai cereali senza cottura in forno sono dei golosissimi snack, freschi ed energetici, ideali per uno spuntino dopo aver fatto sport o come merenda sana e genuina, per noi e anche per i nostri bimbi.

Queste Barrette ai cereali si preparano in meno di mezz’ora e si conserveranno in frigorifero fino a 30 giorni quindi, avrete sempre a disposizione uno snack fresco e goloso per tanto tempo e con pochissima fatica.

Per realizzare questa ricetta ho utilizzato il farro soffiato, preferendolo ad altri tipi di cereali perchè è più digeribile e ricco di proteine. Il farro soffiato al naturale bio “Poggio del farro” utilizzato, l’ho trovato nella mia Degustabox di agosto, ed è un ottimo prodotto anche gustato semplicemente nel latte freddo, oppure con lo yogurt, magari con l’aggiunta di frutta secca e/o fresca, per iniziare la giornata con il giusto apporto di energia e leggerezza.

Barrette ai cereali1

Barrette ai cereali


Ingredienti per circa 8 barrette

  • 160 g di burro
  • 60 g di miele
  • 55 g di zucchero di canna
  • 60 g di burro di arachidi
  • 50 g di mandorle tostate
  • due cucchiai di zenzero candito (facoltativo)
  • 40 g di farro soffiato bio “Poggio del Farro”
  • 160 g di fiocchi di avena
  • 60 g di gocce di cioccolato
  • un cucchiaino di estratto di vaniglia

Barrette ai cereali2

Per preparare le Barrette ai cereali senza cottura in forno, per prima cosa rivestire una teglia quadrata da 20 cm di lato con carta da forno, formando due strisce di carta che disporremo, nella teglia imburrata, a croce e facendo uscire un lembo di carta dai bordi che ci servirà per sollevare facilmente il dolce dalla teglia.

Tostare le mandorle in un padellino senza aggiungere grassi quindi tritarle e mescolarle con lo zenzero candito tagliato a pezzetti.

In una pentola versare il burro, il miele, il burro di arachidi, lo zucchero e far sciogliere tutto a fiamma moderata fino a che lo zucchero sarà completamente sciolto, mescolando di tanto in tanto. Quando lo zucchero sarà completamente sciolto, alzare la fiamma e far bollire per 3-4 minuti quindi spegnere il fuoco e unire l’estratto di vaniglia.

Barrette ai cereali1200

Lasciare intiepidire quindi unire i fiocchi di avena  e il farro soffiato (conservandone un cucchiaio per la decorazione), le mandorle e lo zenzero e mescolare accuratamente con una spatola, o un cucchiaio di legno, per amalgamare bene tutti gli ingredienti.

Versare il composto ottenuto nella teglia, livellarlo con la spatola e distribuirvi sopra le gocce di cioccolato, premendole leggermente per farle entrare nel composto. Decorare con il cucchiaio di farro soffiato messo da parte.

Chiudere la teglia con la pellicola e riporre in frigorifero per almeno 1 ora.

Passato il tempo di riposo, sfilare il dolce dalla teglia e tagliarlo in berrette rettangolari o, se preferite, in quadratini o rombi.

Conservare le Barrette ai cereali in frigorifero, chiuse in un contenitore ermetico anche fino a 30 giorni.

Enjoy!

…a presto..

tatam


Se hai provato a realizzare questa ricetta, mandami una foto del piatto finito, sulla mia pagina facebook cliccando QUI, se invece vuoi un consiglio o un parere, chiedi pure, risponderò con piacere.


Vuoi ricevere le ultime novità del mio blog?
Iscriviti alla newsletter qui


Argomenti correlati:

Copyright © tatam

Barrette ai cereali senza cottura in forno


In collaborazione con

degustabox-immagine

(Visited 185 times, 1 visits today)
Precedente Tramezzini sfiziosi al salmone e cetrioli, finger food Successivo Biscotti al cacao morbidi Chocolate crinkle cookies

Un commento su “Barrette ai cereali senza cottura in forno, 30 giorni in frigorifero!

  1. Mario il said:

    Bella ricetta! complimenti
    2 domande:
    1) Le dimensioni della teglia che hai usato, per avere barrette di 1 cm/1,5 cm di spessore, mi sembra dalle foto, con questa quantità di impasto.
    2) Se non trovo il burro d’arachidi, si può usare tutto burro normale o ci vuole quello anidro?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.