Crea sito

Pasta frolla al cacao

La Pasta frolla al cacao è un impasto perfetto per realizzare crostate e biscotti, inoltre è veloce e facile da preparare. Infatti, la preparo a mano solo con l’aiuto della forchetta e il riposo in frigo per alcune ore è necessario per farle acquistare consistenza e friabilità. Ricordiamoci che, se il peso del cacao non supera il 10% della farina, non si devono fare bilanciamenti, invece se supera il 10%, si deve aggiungere la quantità di liquido pari al triplo della quantità di cacao che eccede il 10%.
La sua conservazione è come la pasta frolla classica, deve essere avvolta in una pellicola trasparente in tenuta in frigorifero per 3 o 4 giorni.
Questa ricetta è del maestro Ernst Knam, (Chef pasticcere e Maitre Chocolatier) perfetta per realizzare la crostata al cioccolato.

Questa è la ricetta e vi aspetto sulla mia pagina Facebook sul mio profilo Instagram e nel mio canale YouTube con i miei video per un saluto e un commento.

idolcidisusy pasta frolla al cacao
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo1 Giorno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la pasta frolla al cacao

  • 150 gburro
  • 150 gzucchero
  • 280 gfarina 0
  • 1 pizzicosale
  • 1uovo
  • 30 gcacao amaro in polvere
  • 6 glievito in polvere per dolci

Preparazione della pasta frolla al cacao

  1. Nella planetaria con il gancio, oppure a mano, impasto il burro morbido lo zucchero e i semini della bacca di vaniglia.

    Successivamente unisco le uova e in ultimo la farina, il cacao, il lievito e il sale.

    Faccio la classica palla e la avvolgo con pellicola, la metto a riposare in frigo per almeno un giorno prima di usarla.

Consiglio di Susy

Prima di infornarla venga fatta riposare in frigorifero anche per un giorno. Questo perchè così facendo, dopo la cottura avrà mantenuto la forma desiderata.

La pasta frolla una volta stesa nella teglia, sia bucherellata con i rebbi della forchetta per fare in modo che non si gonfi durante la cottura.

Il burro deve essere freddo da frigorifero, infatti, va tirato fuori all’ultimo momento e fatto a pezzetti.

Inoltre deve essere lavorata il meno possibile, questo per evitare che il burro si scaldi, rendendola appiccicosa e poco elastica.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.