fbpx

Krapfen

Il krapfen nasce in Germania, il suo nome originale è Berliner Pfannkuchen o semplicemente Berliner. Sono delle soffici palline di pasta lievitata, fritte, ripiene di confettura di albicocca. e cosparse da zucchero a velo. Il krapfen è veramente qualcosa di molto goloso e molto calorico ma ogni tanto è concesso. E’ una ricetta laboriosa e tipica del carnevale ma questo non vieta di prepararli anche in altre occasioni. Ricordano le nostre bombe alla crema, ma sono diversi e la differenza sta nell’impasto e nella farcitura. Infatti, l’impasto delle bombe non contiene le uova e la crema pasticcera è aggiunta a cottura ultimata mentre i krapfen contengono uova e la marmellata durante la preparazione. Bene andiamo a scoprirla insieme e vi aspetto sulla mia pagina Facebook sul mio profilo Instagram e nel mio canale YouTube con i miei video per un saluto e un commento.

idolcidisusy krapfen
  • DifficoltàMedia
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni25
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti per i nostri krapfen

per l’impasto

  • 500 gfarina 0
  • 250 mllatte
  • 120 gburro
  • 1uovo
  • 4tuorli
  • 50 gzucchero
  • 20 glievito di birra fresco
  • 5 gsale
  • 1 cucchiainomiele di acacia
  • 1baccello di vaniglia (semini)
  • 1scorza d’arancia (grattugiata)

per il ripieno dei krapfen

  • 200 gconfettura di albicocche

per friggere e per cospargere

  • 1 lolio di semi di girasole
  • q.b.zucchero a velo

Strumenti

ti servirà anche

  • Coppapasta da 6 cm di diametro
  • Padella (io uso il Wok antiaderente)
  • Ciotola di vetro o pirex

Preparo i krapfen

prepapo l’impasto

  1. Inizio la ricetta e sciolgo il lievito di birra in mezzo bicchiere di latte tiepido ( preso dai 250 ml totali) e un cucchiaino di miele.

    Poi nel latte rimasto mescolo lo zucchero, i semini della vaniglia e le uova sbattendo il tutto con una forchetta.

    Nel frattempo metto la farina setacciata in una planetaria munita di frusta K. Aziono la planetaria a velocità moderata e aggiungo la scorza di arancia e poco a poco il composto di latte e lievito sciolto. Successivamente quello di latte zucchero e uova.

    Passo ad una velocità più sostenuta rendendo l’impasto più compatto e inizio a inserire in due volte il burro morbido fatto a pezzetti. Lo faccio amalgamare bene e sostituisco la frusta K con il gancio. Questo per far in modo che l’impasto una volta ben incordato è pronto alla lievitazione. Quindi lo lascio lievitare in una ciotola di vetro e coperto con una pellicola fino al suo raddoppio.

preparo i Krapfen

  1. Ultimata la lievitazione prendo l’impasto e lo stendo con un mattarello in una sfoglia di circa 3 mm e con un coppa pasta da 6 cm ricaviamo dei dischi.

    Metto al centro dei dischi un cucchiaino di marmellata di albicocche e copriamolo con un altro disco, premendo bene i bordi lasciamoli riposare almeno un ora.

    Friggiamoli in olio di semi a fuoco moderato (non deve superare i 180°C), pochi alla volta, massimo 3 krapfen, rigirandoli, in modo da farli dorare bene con la schiumarola li togliamo dal tegame e li facciamo sgocciolare sulla carta assorbente prima di cospargerli di zucchero. MERAVIGLIOSI

La Susy consiglia

I krapfen vanno consumati subito appena fatti.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.