Pizza in padella

La Pizza in padella è un lievitato semplice, che vi permetterà di avere una pizza come quella cotta in forno. L’altro giorno, mio figlio ha espresso il desiderio di voler mangiare la pizza e subito mi è venuto in mente di sostituire il forno con la padella. Ho così cominciato ad impastare una quantità di farina che andasse bene per la mia padella da 32 cm ho atteso. Con una fiamma molto bassa, cioè col fuoco a corona, e 40 minuti circa di cottura, ne è venuta fuori una pizza, che nulla ha da invidiare a quella cotta in forno. L’unico accorgimento è quello di utilizzare una padella con un fondo molto spesso per non bruciare la pizza. E ora, tutti con me in cucina per preparare la Pizza in padella!

pizza in padella verticale
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 40 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 2 Persone
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 300 g Farina 00
  • 100 ml acqua tiepida
  • 30 ml Latte
  • 1 cucchiaio Olio
  • 1,5 g Sale
  • 1,5 g Zucchero
  • 10 g Lievito di birra fresco
  • qb Olio di oliva
  • 1 Mozzarella
  • 100 g Prosciutto cotto
  • q.b. Carciofi al naturale
  • q.b. Origano
  • q.b. formaggio grattugiato
  • q.b. Passata di pomodoro

Preparazione

  1. Passiamo ora alla preparazione della Pizza in padella. Nella planetaria mettere la farina con l’acqua tiepida, il latte, un cucchiaio di olio, lo zucchero e il lievito sbriciolato e cominciare ad impastare.

  2. Aggiungere quindi il sale e continuare ad lavorare, fino a quando l’impasto non si sarà incordato, non si sarà, cioè, avvolto nel gancio dell’impastatrice. A questo punto, toglierlo e metterlo in una ciotola unta di olio, coprire con pellicola e mettere a lievitare dentro il forno spento con la luce accesa.

  3. Preparare un foglio di carta da forno un po’ più grande del fondo della padella, in cui verrà cotta la pizza. Appena l’impasto sarà raddoppiato di volume, metterlo sulla carta forno e stenderlo con le mani, creando un cerchio dello stesso diametro della pentola in cui cuocerà (l’uso della carta da forno è necessario per agevolare lo spostamento della pizza dentro la padella).

  4. pizza in padella 2

    Condire ora la superficie della pizza, mettendo del prosciutto cotto a pezzetti, dei carciofi al naturale (la ricetta per prepararli in casa potete trovarla qui), la passata di pomodoro, l’origano, il sale, l’olio e il formaggio grattugiato. Ungere un po’ anche i bordi col sugo e l’olio.

  5. Lasciare lievitare nuovamente, fino al raddoppio. Intanto mettere sul fuoco la padella a fondo spesso e farla scaldare bene. Lasciare scivolare dentro la pizza, con tutta la carta da forno. Ridurre il fuoco a corona, quindi molto basso, e mettere il coperchio.

  6. pizza in padella verticale 2

    Lasciare cuocere per circa 30 minuti, a questo punto aggiungere la mozzarella a pezzetti, coprire nuovamente col coperchio e lasciare sciogliere il formaggio. Spegnere il fuoco e servire la Pizza in padella.

    Buon appetito!

CONSIGLI

Qui potete anche trovare tutti i miei Lievitati e Pizze

Vi invito a diventare fan della mia pagina Facebook per essere aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me. Se volete cliccate QUI e poi mettete MI PIACE

Se volete rimanere aggiornati tramite mail con le mie ricette, Iscrivetevi alla Newsletter!

Annamaria tra forno e fornelli è anche su G+, Pinterest e Twitter, seguitemi numerosi.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Annamaria tra forno e fornelli

Ciao a tutti. Sono Annamaria, siciliana Doc e con parecchi hobby, tra cui la passione per cucina. Questo blog è nato quasi per gioco nel Marzo del 2015 e oggi mi ritrovo con un bel po' di followers che amano le mie ricette. La mia è una cucina piuttosto semplice. Propongo ricette fattibili da tutti e forse è questo il segreto per cui alla gente piacciono. Colgo l'occasione per ringraziare chiunque entri qui e mi onora con la propria presenza.

2 Risposte a “Pizza in padella”

    1. Chiara, grazie per essere passata dal mio blog. Puoi mettere prosciutto e funghi, salame e formaggi, pisellini, mortadella mozzarella e pistacchio.Tutto ciò che non necessita di lunga cottura, oppure il condimento lo cuoci a parte e poi lo metti dopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.