Pizza con idratazione all80

Pizza con idratazione all80 %. Qualche giorno fa, quando Vi proposi un impasto per la pizza, a dir poco spettacolare. Si tratta di un impasto con 80% di acqua, rispetto al peso della farina. Il tipo di farina usata, l’alta idratazione e la lunga lievitazione, danno vita ad una pizza molto alveolata, quindi leggerissima, soffice e molto digeribile.pizza con idratazione all80

 

Pizza con idratazione all80

Ingredienti:

  • 1 kg di farina 0
  • 7 g di lievito di birra
  • 800 ml di acqua a temperatura ambiente
  • 30 g di sale
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • la punta di un cucchiaino di zucchero
  • farina di semola qb
  • olio qb

Per condire:

  • passata di pomodoro
  • salumi a piacere
  • formaggi a piacere
  • origano
  • sale
  • pepe
  • olio evo

Passiamo ora alla preparazione della Pizza con idratazione all80 %.

Per l’impasto procedere come indicato qui.

A lievitazione avvenuta, dividere l’impasto in porzioni, in base a quanto grandi si vogliono le pizze.

Io consiglio di farne 4-5 con un impasto di 1 kg di farina.

Ungere leggermente delle teglie e, con le mani anch’esse unte di olio, prendere una porzione di pasta e spianarla abbastanza sottile, circa 2 cm.

Procedere così fino alla fine dell’impasto e passare alla seconda fase, cioè quella del condimento.

Su ogni pizza mettere i salumi, la mozzarella e tutti gli ingredienti che si preferiscono , cercando di affondarli un po’ nell’impasto.pizza con idratazione all80 3

Coprire con la passata di pomodoro, salare, pepare, mettere una spolverata di origano e, se si desidera, del formaggio grattugiato sopra.

Passare un filo d’olio su tutta la superficie, cercando, usando le mani, di ungere bene il tutto,anche i bordi.pizza con idratazione all 80 2

Lasciare lievitare 1,30- 2 ore, dipende dalla temperatura, quindi, quando le pizze saranno belle gonfie e piene di bolle.

Infornare in forno molto caldo (230-250°) per 15- 20 minuti, controllandole spesso, perché le temperature dei forni variano.

Appena cotte, sfornare le pizze e gustarle calde.

Per una versione più light, le pizze si possono stendere direttamente su un foglio di carta da forno, posizionato prima nella teglia. Si eviterà così di mettere l’olio sul fondo della teglia stessa.

Vi invito a diventare fan della mia pagina Facebook per essere aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me. Se volete cliccate QUI e poi mettete MI PIACE

Se volete rimanere aggiornati tramite mail con le mie ricette, Iscrivetevi alla Newsletter!

Annamaria tra forno e fornelli è anche su G+, Pinterest ,Twitter e Instagram, seguitemi numerosi.

  ENJOY E GRAZIE PER L’ATTENZIONE :)

 

 

Pubblicato da Annamaria tra forno e fornelli

Ciao a tutti. Sono Annamaria, siciliana Doc e con parecchi hobby, tra cui la passione per cucina. Questo blog è nato quasi per gioco nel Marzo del 2015 e oggi mi ritrovo con un bel po' di followers che amano le mie ricette. La mia è una cucina piuttosto semplice. Propongo ricette fattibili da tutti e forse è questo il segreto per cui alla gente piacciono. Colgo l'occasione per ringraziare chiunque entri qui e mi onora con la propria presenza.

39 Risposte a “Pizza con idratazione all80”

  1. gentilissima,
    7 gr di lievito di birra fresco oppure in polvere?
    tempo di prima lievitazione previsto (anche se dipende dalla stagione ovviamente)?
    la seconda lievitazione con già il pomodoro sopra?

    grazie!
    p.s. bella ricetta!

    1. Ciao Luca, grazie per essere passato da qui. Io ho usato 7 g di lievito fresco. Ho impastato giorni fa, quando nella mia Agrigento c’erano ancora 30° e ho fatto riposare circa 8 ore. La seconda lievitazione lì ho fatta fare col pomodoro sopra ed è durata, da quando ho cominciato a spianare, un’altra oretta e mezza circa. Nella ricetta, se leggi attentamente c’è un richiamo che porta all’impasto. Se cliccherai sulla paroline “qui”, ti porterà a quell’articolo dove troverai altre foto riguardanti la lievitazione. Per qualsiasi chiarimento chiedi pure.

    1. Ciao Marco e grazie per la visita! La prima lievitazione dura circa 8 ore, considera che io ho impastato e fatto riposare ad una temperatura di circa 30°. Regolati in base alla temperatura ambiente, se si è in inverno, con una temperatura più bassa, dovrà lievitare qualche ora in più. Se vai a vedere il mio articolo postato qualche giorno fa, intitolato “impasto pizza ad alta idratazione”, troverai le foto e potrai regolarti come dovrà essere da lievitato.
      Per qualsiasi dubbio chiedi pure, sarò ben lieta di risponderti.

  2. Annamaria, questa pizza è uno spettacolo solo a guardarla ^_^ Bravissima soprattutto per l’uso bassissimo di lievito e per la lunga lievitazione… io arrivo anche a mettere 3gr di lievito fresco per kg di farina e faccio lievitare anche 48h… ancora bravissima 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.