Crea sito

Melanzane al sugo sottovetro

Le Melanzane al sugo sottovetro sono una ricetta che mi ha fatto conoscere tanti anni fa mia zia Mimma. Un modo per conservare questo buonissimo ortaggio estivo, per poterlo consumare anche quando non sarà più di stagione. Le melanzane al sugo sottovetro, sono ideali da mangiare come secondo piatto, perché farcite con fette di formaggio stagionato e basilico. Possono anche essere tagliate a cubetti ed essere utilizzate per condire un buon piatto di pasta. Per realizzare questa ricetta, sono preferibili le melanzane piccole, in quanto devono entrare intere dentro i vasi di vetro. Se volete provare anche voi a fare le Melanzane al sugo sottovetro, venite con me, vi farò vedere quanto è facile realizzarle.

vmelanzane al sugo sottovetro
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per le Melanzane al sugo sotto vetro

  • 1 kgmelanzane (piccole)
  • 1 lpassata di pomodoro
  • 200 gformaggio (stagionato)
  • 6 spicchiaglio
  • 50 gbasilico
  • 120 mlolio di oliva
  • q.b.sale
  • q.b.pepe

Cosa serve per le Melanzane al sugo sotto vetro

  • 1 Padella
  • 3 Barattoli
  • 1 Pentola

Preparazione delle Melanzane al sugo sotto vetro

  1. Per quanto riguarda le indicazioni della quantità di passata di pomodoro, sono indicative, in quanto, in base alla grandezza delle melanzane può esserne necessaria di più o di meno. Io la preparo sempre in abbondanza, se ne dovesse avanzare, condisco la pasta il giorno dopo.

  2. Essendo una ricetta estiva, per ottenere la passata, utilizzo il pomodoro fresco del mio orto, cuocendolo preventivamente e passandolo col passa verdure. Se non si ha a disposizione il pomodoro fresco, può essere utilizzata una passata acquistata.

  3. melanzane sottovetro

    Pulire le melanzane e, se si desidera, sbucciarle, altrimenti lasciarle con la buccia. Fare 5 tagli nel senso della lunghezza ad ogni melanzane e introdurvi dentro una fettina di aglio, una fetta di formaggio, cercando di non farla fuoriuscire molto, e del basilico. Mettere dell’olio in una padella, farlo scaldare e rosolarvi le melanzane da tutti i lati.

  4. In una padella mettere un paio di spicchi di aglio e un po’ di olio. Lasciare dorare appena e aggiungere la passata. Salare, impepare e lasciare cuocere per una decina di minuti, quindi, eliminare l’aglio, aggiungere qualche foglia di basilico spezzettato e mettere da parte.

  5. Prendere i barattoli, preventivamente sterilizzati e situarvi dentro le melanzane che possono contenere (io consiglio di utilizzare i vasi da 1 litro, se si ha famiglia). Versarvi sopra il sugo di pomodoro, fino a farlo arrivare ad 1 centrimetro dal bordo e chiudere bene.

  6. Prendere una pentola abbastanza capiente, che possa contenere i vasetti e situarvi uno strofinaccio su fondo. Mettere dentro i barattoli, separandoli con altri strofinacci per evitare che possano rompersi, e riempire di acqua, fino a superare il contenuto di 5 centimetri.

  7. Mettere sul fuoco e portare ad ebollizione. Dovranno cuocere per 30 minuti, contando dal primo bollore. Passato il tempo, spegnere il fuoco e lasciare raffreddare tutta la notte. Il giorno dopo tirare fuori i vasetti, asciugarli e riporli in dispensa. Al momento di consumare, aprire il barattolo, versare in pentola a e scaldare. Buon appetito!

I consigli di Annamaria

I vasetti devono essere stati preventivamente sanificati, seguendo le Linee guida del Ministero della Salute.

Io consiglio di consumare entro tre mesi dalla preparazione.

Per altre Ricette con le melanzane cliccare qui

Per altri Secondi piatti cliccare qui

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Annamaria tra forno e fornelli

Ciao a tutti. Sono Annamaria, siciliana Doc e con parecchi hobby, tra cui la passione per cucina. Questo blog è nato quasi per gioco nel Marzo del 2015 e oggi mi ritrovo con un bel po' di followers che amano le mie ricette. La mia è una cucina piuttosto semplice. Propongo ricette fattibili da tutti e forse è questo il segreto per cui alla gente piacciono. Colgo l'occasione per ringraziare chiunque entri qui e mi onora con la propria presenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.