Crea sito

Marmellata di arance

Ogni stagione ha i propri frutti, buoni, saporiti, dolci e, molti di questi, sono adatti per essere trasformati in marmellate, confetture o frutta sciroppata, conservati sotto vetro, per essere, poi, consumati a colazione, a merenda o come farciture di deliziosi dolci. Oggi parleremo della Marmellata di arance, la mia preferita, alla cui vista già mi sembra di sentirne il profumo. Questa marmellata è resa ancora più buona perché cuoce assieme alle sue bucce e sono proprio queste ultime ad impreziosirla ulteriormente e a renderla ancora più golosa. Naturalmente per far questo, si andranno a scegliere delle arance rigorosamente biologiche. La Marmellata di arance è adatta per farcire dolci come crostate, torte, essere spalmata sul pane o semplicemente su delle fette biscottate. Prepararla a casa è davvero molto semplice e vi consentirà di averne una buona scorta in dispensa. Se volete realizzare la mia ricetta, non vi resta che seguirmi in cucina. Oggi si prepara la Marmellata di arance.

marmellata di arance con scorzette
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la Marmellata di arance

  • 1 kgArance sbucciate
  • 800 gZucchero
  • Bucce delle arance

Cosa serve per la Marmellata di arance

  • 1 Pentola
  • 1 Schiumarola
  • 1 Cucchiaio di legno
  • Vasetto

Preparazione della Marmellata di arance

  1. Come detto sopra, per la realizzazione della Marmellata di arance, è consigliabile utilizzare delle arance biologiche, perché la buccia, ridotta a pezzettini, sarà parte integrante di questa deliziosa conserva.

  2. Lavare bene la buccia delle arance. Sbucciare la frutta, tagliando solo la parte arancione, in quanto la parte bianca spugnosa risulterebbe amara. Ci si può aiutare in quest’operazione anche con un pelapatate. Tagliare le bucce a pezzetti piccoli, mettendole in un pentolino con dell’acqua.

  3. Portare ad ebollizione e lasciare sul fuoco 5 minuti, quindi, scolare l’acqua e metterne dell’altra fredda. Lasciare bollire ancora e ripetere la stessa operazione complessivamente per 4 volte. In questo modo, le bucce perderanno il loro sapore amarognolo.

  4. Passare, ora, agli spicchi delle arance. Va tolto qualsiasi residuo di parte bianca, ridurre gli spicchi a pezzi, dividendoli in tre o quattro parti e messi, man, mano in una pentola capiente. Aggiungere lo zucchero e le scorzette e accendere il fuoco.

  5. Lasciare cuocere a fuoco moderato, mescolando di tanto in tanto prima, per poi farlo con più frequenza, quando il liquido comincerà a restringersi. Se, durante la cottura, dovesse formarsi della schiuma in superficie, eliminarla con la schiumarola.

  6. La Marmellata di arance sarà pronta quando, mettendone un cucchiaino su un piattino e inclinando quest’ultimo dopo un paio di minuti, la conserva non scivolerà velocemente. A questo punto, invasarla ancora calda in vasetti piccoli, precedentemente sterilizzati assieme ai coperchi. Rigirare i barattoli a testa in giù e lasciarli così fino a raffreddamento totale, in questo modo, si creerà il sottovuoto.

I consigli di Annamaria

Io ho dato le dosi per 1 kg di arance già sbucciate, ma, una volta cotta, la marmellata si restringerà tanto, quindi fatene un po’ di più.

La Marmellata di arance si conserva anche per 1 anno.

Una volta aperto, il vasetto va conservato in frigo e consumato nel giro di pochi giorni.

Consiglio di utilizzare vasetti piccoli, in modo da consumarli prima.

Dopo l’invasatura ed il raffreddamento, è buona norma controllare che il sottovuoto sia avvenuto correttamente. Se ciò è avvenuto, pressando sul tappo, si dovrebbe sentire il click-clack.

Usare vasetti e coperchi sterilizzati.

Potete anche leggere: CONFETTURA DI PRUGNE ROSSE CONFETTURA DI FICHI CONFETTURA DI MELECOTOGNE  CONFETTURA DI PRUGNE GIALLE CONFETTURA DI MELE CONFETTURA DI FRAGOLE  CONFETTURA DI PERE  MARMELLATA DI CLEMENTINE AL MANDARINETTO MARMELLATA DI ARANCE E LIMONI MARMELLATA DI MANDARINI

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Annamaria tra forno e fornelli

Ciao a tutti. Sono Annamaria, siciliana Doc e con parecchi hobby, tra cui la passione per cucina. Questo blog è nato quasi per gioco nel Marzo del 2015 e oggi mi ritrovo con un bel po' di followers che amano le mie ricette. La mia è una cucina piuttosto semplice. Propongo ricette fattibili da tutti e forse è questo il segreto per cui alla gente piacciono. Colgo l'occasione per ringraziare chiunque entri qui e mi onora con la propria presenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.