La Caponata di carciofi alla siciliana è un delizioso antipasto o contorno della tradizione culinaria siciliana. Siamo in piena stagione di produzione dei carciofi, quindi, perché non approfittarne per preparare questa stuzzicante pietanza? E’ una versione della più nota Caponata di melanzane. Il procedimento per la preparazione è lo stesso, solo che al posto delle melanzane qui si utilizzano i carciofi. Prepararla in anticipo anche di un giorno, consentirà alla Caponata di carciofi alla siciliana di insaporirsi ulteriormente e di essere apprezzata ancora di più. Che ne dite di prepararla insieme?

verticale
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Carciofi 10
  • Sedano 2 coste
  • Olive verdi in salamoia 100 g
  • Olive nere 100 g
  • Cipolle 1
  • Capperi 2 cucchiai
  • Polpa di pomodoro 4 cucchiai
  • Aceto di vino bianco 1/2 bicchiere
  • Zucchero 3 cucchiaini
  • Alloro 1 foglia
  • Olio di oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Limoni 1

Preparazione

  1. Passiamo ora alla preparazione della Caponata di carciofi siciliana. Mettere lo zucchero nel bicchiere dell’aceto e mescolare, fino a quando non sarà completamento sciolto.

  2. Lavare le coste di sedano e tagliarle a tocchetti. Mettere sul fuoco un pentolino con dell’acqua e, appena quest’ultima bollirà, buttarvi dentro il sedano e lasciare cuocere pochi minuti, scolandolo al dente. Preparare una bacinella con dell’acqua e spremervi il succo di 1 limone.

  3. Pulire i carciofi, togliendo il gambo e le foglie esterne dure, fino ad arrivare alla parte tenera. Tagliare anche le punte, quindi dividerli a spicchi. Togliere l’eventuale barbetta interna e, man mano, buttarli dentro l’acqua acidulata con il succo di limone.

  4. Spellare la cipolla e tagliarla e fette sottili. Mettere dell’olio in una padella, lasciare scaldare e buttarvi dentro la cipolla, lasciandola appassire a fuoco basso, rigirandola spesso. Scolare i carciofi, tamponarli con uno strofinaccio e aggiungerli alla cipolla. Lasciare rosolare velocemente e aggiungere il sedano, i capperi dissalati, l’alloro e le olive (nella caponata vanno solo le olive verdi, ma io ho voluto aggiungere anche quelle nere perché in famiglia piacciono tanto).

  5. Aggiungere ora anche la polpa di pomodoro. Salare e impepare. A questo punto, versare sui carciofi l’aceto e lo zucchero preparati in precedenza e lasciare insaporire circa 5 minuti, sempre a fuoco basso.

  6. Spegnere il fuoco e servire. La Caponata di carciofi alla siciliana è pronta. Può essere consumata sia calda, che tiepida o fredda.

    Buon appetito!

CONSIGLI

La Caponata di carciofi siciliana può anche essere conservata in vasetti, precedentemente sterilizzati e sottoposti ad ulteriore sterilizzazione per 30 minuti, contando dal primo bollore. I vasetti vanno poi tolti quando l’acqua si sarà completamente raffreddata e riposti in un luogo fresco e asciutto.

Anche se non si è nella stagione giusta, ma avete a disposizione i miei CARCIOFI AL NATURALE, potete tranquillamente preparare la caponata.

Potete anche leggere: CAPONATA DI MELANZANE  CARCIOFI SOTT’OLIO CARCIOFI AL NATURALE

Vi invito a diventare fan della mia pagina Facebook ANNAMARIA TRA FORNO E FORNELLI , per essere aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me. Se volete cliccate QUI e poi mettete MI PIACE. Annamaria tra forno e fornelli è anche su G+ Pinterest  Twitter Instagram seguitemi numerosi. GRAZIE PER L’ATTENZIONE E BUONA NAVIGAZIONE  :)

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.