Crea sito

Brioche da colazione

Sofficissime queste Brioche da colazione. Sono ideali da consumare a colazione, farcite con crema al cioccolato, confetture e marmellate, o da pucciare nel caffelatte. Sono dei panini semi dolci leggerissimi, che piaceranno sia ai grandi, che ai piccini. Adatti anche da farcire con formaggi o salumi, queste pagnottelle, una volta cotte, possono essere anche conservate per un paio di giorni in un sacchettino di cellophane per alimenti o possono anche essere messe in freezer e tirate fuori un’ora prima del consumo. Avevo già fatto le Brioches morbidissime alla nutella, farcite di crema al cioccolato prima di andare in forno, ora ho deciso di farle semplici, in modo che ognuno possa gustarle a seconda dei propri gusti. Quando i miei figli erano piccoli, io ne preparavo un bel po’ e le congelavo, poi, ogni mattina le tiravo fuori, le lasciavo a temperatura ambiente, le farcivo e le davo loro per la merenda della scuola. Trovavo molto comodo averle a portata di mano e non dovermi fermare per strada per acquistare la merenda. Io vi consiglio di provare a realizzare questo lievitato, non è difficile, l’unica accortezza è quella di stare un po’ attenti alla cottura, in modo che non cuociano tanto, infatti, una cottura lunga renderebbe la crosta più spessa e ne pregiudicherebbe la morbidezza.

brioche da colazione
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni10-12 pezzi
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per le Brioche da colazione

  • 250 gFarina Manitoba
  • 250 gFarina 00
  • 12 gLievito di birra fresco
  • 60 gBurro
  • 40 gZucchero
  • 2Uova
  • q.b.Latte per spennellare
  • q.b.Zucchero a velo vanigliato
  • 180 mlLatte tiepido
  • q.b.Farina per la spianatoia

Cosa serve per le Brioche da colazione

  • 1 Planetaria
  • Teglia

Preparazione delle Brioche da colazione

  1. Preparare le Brioche da colazione è molto semplice. Io ho utilizzato la planetaria, ma possono essere impastate anche a mano. Il burro è meglio che sia a temperatura ambiente, mentre il latte, se tiepido, favorirà sia la lievitazione, che l’assorbimento del burro.

  2. Mettere la farina nella planetaria e aggiungere lo zucchero, il latte tiepido e il burro a pezzetti e cominciare a lavorare. Unire anche il lievito di birra sbriciolato e le uova, sgusciate dentro una tazza, per evitare che qualche parte del guscio possa cadere nella farina.

  3. Lavorare per una decina di minuti, quindi versare l’impasto su di una spianatoia infarinata e lavorare con le mani, fino a formare un panetto liscio e morbido, che va messo dentro una ciotola coperta di pellicola alimentare e riposta nel forno spento con la luce accesa, fino al suo raddoppio.

  4. Appena l’impasto avrà raddoppiato il suo volume, metterlo di nuovo sulla spianatoia infarinata e dividerlo in pezzi di circa 80 g ciascuno, lavorare con le mani e formare una pagnottella. Posizionarla su di una teglia antiaderente, mettendo le chiusure della pasta a contatto con la teglia stessa.

  5. Continuare così, fino ad esaurimento di tutto l’impasto, distanziando le brioche tra di loro, perché continueranno a lievitare sia prima, che durante la cottura. Eventualmente, per non fare seccare la superficie delle pagnottelle, si potrebbe mettere dentro il forno un pentolino con dell’acqua calda sul piano basso.

  6. Infornare le Brioche da colazione in forno riscaldato in precedenza a 180° per circa 20 minuti, controllando, perché le temperature dei forni variano. Una volta sfornate, mettere le briooche su di una gratella a raffreddare, quindi far cadere sopra dello zucchero a velo.

I consigli di Annamaria

Se le brioche da colazione non verranno consumate tutte, lo zucchero sopra va messo al momento del consumo.

Conservate per un paio di giorni in un sacchetto per la congelazione, si manterranno morbide.

Potete anche leggere: Brioche sofficissime alla nutella

Le brioche da colazione, volendo, potrebbero essere anche presentate ad un buffet, farcite con salumi e formaggi.

Pubblicato da Annamaria tra forno e fornelli

Ciao a tutti. Sono Annamaria, siciliana Doc e con parecchi hobby, tra cui la passione per cucina. Questo blog è nato quasi per gioco nel Marzo del 2015 e oggi mi ritrovo con un bel po' di followers che amano le mie ricette. La mia è una cucina piuttosto semplice. Propongo ricette fattibili da tutti e forse è questo il segreto per cui alla gente piacciono. Colgo l'occasione per ringraziare chiunque entri qui e mi onora con la propria presenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.