Hermankitchen

Schiacciata toscana

Ad una grigliata, per un aperitivo o una semplice merenda.

Ecco la famosa schiacciata toscana!

Una focaccia cotta in forno, condita con olio d’oliva e sale grosso e con i caratteristici buchi.

Ottima da gustare calda e magari farcita con della fantastica mortadella, accompagnata ad un buon bicchiere di birra!!!

  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

200 g farina 00
200 g farina di manitoba
340 g acqua fredda
3 g lievito di birra fresco
5 g sale fino
5 g miele
20 g olio extravergine d’oliva
q.b. olio extravergine d’oliva (per la superfice)
q.b. sale grosso (per la superfice)

Strumenti

1 Planetaria
oppure1 Ciotola
1 Teglia

Passaggi

1. Metti la due farine in una planetaria dotata di gancio (oppure in una ciotola capiente), dopodiché con le mani sporche di farina sbriciolaci dentro il lievito fresco.

2. Aggiungi parte dell’acqua fredda tenendone da parte un po’ ed inizia ad impastare.

3. Versa l’acqua restante continuando ad impastare, poi aggiungi l’olio incorporandolo bene, ed infine il miele.

4. Continua ad impastare fino a quando l’impasto non avrà cambiato consistenza e sarà leggermente morbido ed appiccicoso.

5. Trasferisci l’impasto su di una spianatoia leggermente infarinata e con le mani anch’esse leggermente infarinate e lavoralo a mano, sollevando un lembo e portandolo al centro; ripeti per qualche minuto.

6. Incorpora il sale, poi trasferisci l’impasto in una ciotola unta, copri con la pellicola e falla lievitare per circa 90 minuti, fino al suo raddoppio, in forno spento con la luce accesa.

7. Trascorso il tempo di lievitazione, bagna leggermente il piano da lavoro, inumidisciti anche le mani, dopodiché versa l’impasto sul piano e fai 3 pieghe di rinforzo, sollevando con le mani la parte centrale, poi l’estremità bassa andrà appoggiata sul piano, mentre quella superiore andrà ricongiunta appoggiandola sopra. Ripeti questa operazione per altre 2 volte; forma una palla, coprila e lasciala lievitare per altri 30 minuti.

8. Passato il tempo di lievitazione, prendi una teglia di circa 30×40 cm, rivestila con la carta forno, ungila e versaci all’interno l’impasto lievitato.

9. Con la punta delle dita tira l’impasto verso l’esterno per arrivare ai bordi formando i classici fori della schiacciata, dopodiché vaporizza la superficie con poca acqua e ancora un po’ di olio.

10. Aggiungi il sale a piacimento, poi infornala nel forno in modalità statica a 230° per circa 7 minuti, dopodiché abbassa a 190° e continua a cuocere per altri 9 minuti circa.

11. Stacca la schiacciata dalla leccarda e sistemala sulla griglia del forno, quindi ripassala per altri 9 minuti circa a 190°.

12. Una volta cotta estrai la schiacciata dal forno, spennellala con ancora un po’ d’olio prima di gustarla, magari aprendola a metà e mettendo nel bezzo della mortadella.

Consiglio

Il miele serve per dorare l’impasto, in sua mancanza potete utilizzare il malto o lo zucchero nelle stesse quantità.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.