Pagnotta senza impasto , in pentola

Pagnotta senza impasto

Finalmente ecco pronta la ricetta della pagnotta , in tanti mi avete chiesto di lasciarvela ed eccola qui.

Va premesso che questo pane dall’aspetto bellissimo, con una crosta dorata ed un interno morbido e bucherellato ha una lievitazione lenta. L’impasto ,di questo pane senza impasto , scusate il gioco di parole, ma poi capirete ,deve riposare a lungo, ben 18 ore (circa) ma non spaventatevi, lievita da solo e voi nelle ore di nanna del vostro futuro pane potrete essere liberi di fare quel che volete; bisogna solo essere un pochino organizzati , chi lavora potrebbe iniziare il venerdì sera in modo che il sabato mattina abbia tutto il tempo, chi invece è a casa può iniziare il pomeriggio e terminare il mattino seguente , di qualunque giorno settimanale; l’importante è tenere l’impasto in luogo fresco ed asciutto coperto da pellicola. Durante il periodo freddo l’impasto potrebbe lievitare più lentamente e potrebbe essere necessario prolungare la lievitazione di qualche ora,mentre durante l’estate questi tempi potrebbero essere più celeri , quindi potreste trovare un luogo meno caldo per portare a giusta lievitazione il vostro impasto senza impasto 😉 Ora vi chiederete perché una lievitazione lenta? Eh , ma i motivi sono molti , non ultimo il successo finale, la bontà del pane e la sua digeribilità , troverete tutte le spiegazioni sul perché fare lievitare lentamente un impasto cliccando qui

Cosa vi serve per preparare questa pagnotta? Bene, vi occorre una pentola che si possa mettere in forno , tonda o ovale, in ceramica pesante come le teglie, o in ghisa o vedete voi purché sia resistente alle alte temperature ed abbia un coperchio che altrettanto si adatta al calore, io il coperchio non l’avevo ed ho usato la carta stagnola per ricoprire la mia pentola di ceramica. Le dimensioni della mia pentola sono di 21 cm di diametro e 12 cm di altezza, se il vostro diametro sarà LEGGERMENTE più ampio (2-3 cm ) otterrete un buon pane lo stesso, un pochino più basso, ,l’altezza della pentola non è importantissima anche 8-9 cm andranno bene.

Questo metodo e questa ricetta (leggermente modificata nel sale e nel lievito ma accanto ai miei segno gli ingredienti originali) è di JIM LAHEY “inventore del metodo senza impasto” preso dal “libro pane senza impasto” un metodo che dona davvero molte soddisfazioni con poco sforzo.

Ora vi spiego tutto, ma per ottenere il medesimo risultato (cresta esclusa non so come mi sia venuta) dovrete attenervi bene alla ricetta ok???

Ah, dimenticavo per verificarne l’effettiva cottura “bussate” sul pane, se lo sentirete vuoto sarà cotto alla perfezione.

Ingredienti:

-400 gr farina “0” ( io ho usato anche la 2 e viene bene)

-sale 10 grammi ( nel libro 8)

-lievito di birra fresco 6 grammi (nel libro lievito secco 1 grammo)

-acqua 300 grammi.

-farina di semola q.b.

Preparazione:

Sciogliere il lievito di birra fresco nell’acqua leggermente intiepidita.

In una ciotola capiente versare la farina ed unire il sale , mescolare. Aggiungere l’ acqua con il lievito e con un cucchiaio , magari di legno, mescolate velocemente per fare assorbire tutta la farina , circa 30 secondi , ed otterrete un impasto morbido ed appiccicoso (questo pane non va impastato a mano per lungo tempo ma così , con un cucchiaio o al più una forchetta per 30 secondi circa)

Coprite la ciotola con la pellicola, e mettetela in un luogo riparato dalla luce, fresco ed asciutto e lasciate riposare per 18 ore il vostro impasto.

Trascorso il tempo di lievitazione infarinate il vostro piano di lavoro con la semola. Rovesciatevi sopra il vostro impasto aiutandovi con mani o raschiapasta infarinati. L’impasto nello scivolare fuori dalla ciotola creerà dei lunghi filamenti sottili e sarà appiccicoso, è normale.

Modellatelo leggermente ripiegandolo su sé stesso due o tre volte, mi spiego: appiattitelo leggermente con le dita e piegatelo in due “a libro” e ripetete altre due o tre volte questa operazione. Infine modellatelo a pagnotta.

Prendete un canovaccio pulito, mettetevi della semola sopra e adagiate il vostro impasto al centro del canovaccio che chiuderete sopra la vostra pasta di pane spolverata da altra semola.

Lasciate lievitare ancora 1-2 ore e capirete che il vostro impasto sarà pronto quanto premendolo con un dito, la pasta NON tornerà indietro, rimarrà l’impronta; se non sarà così attendete ancora 15-20 minuti.

Circa 30 minuti prima del termine della seconda lievitazione , portate il forno in temperatura a 245° e mettete al suo interno la pentola che ci servirà successivamente e ci servirà calda.

Ora forno pronto, pentola pronta possiamo fare cuocere il nostro pane 🙂

Prendete la pentola dal forno ( con le presine eh) mettete al suo interno delicatamente l’impasto e coprite con coperchio o stagnola, via di corsa in forno per 30 minuti.

Dopo 30 minuti togliere il coperchio o la stagnola e procedere con la cottura ancora 15-20 minuti, se non suona vuoto anche 20-30 minuti.

Una volta cotto il pane potrà essere estratto con delicatezza dalla pentola e lasciato raffreddare BENE prima di essere affettato e servito 🙂

Buono , croccante e leggero , con tanti bellissimi buchi della lievitazione al suo interno .

Grazie per avermi letto anche oggi <3

Pagnotta senza impasto

pagnotta senza impasto

 

SEGUIMI SU FACEBOOK

Print Friendly, PDF & Email

6 Commenti su Ricetta: Pagnotta senza impasto , in pentola

    • potresti provare sostituendo quella integrale con la f. di grano sareceno 🙂 fammi sapere!

I Commenti sono chiusi.