La ribollita toscana

Oggi vi presento una zuppa di verdure che non è altro che la ribollita. Con la pioggia con il freddo dell’ inverno, cosa c’è di meglio nel mangiare una buona zuppa che ci riscalda il cuore, l’anima e il corpo. No allo spreco useremo del pane raffermo per completare il piatto.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di cottura4 Ore
  • Porzioni5/6
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la ribollita

  • 250 gcavolo verza
  • 300 gcavolo nero
  • 250 gbietole
  • 400 gfagioli bianchi (cannellini)
  • 2patate bianche
  • 6pomodorini ciliegino
  • 1cipolla bianca
  • 3carote
  • 1 costasedano
  • q.b.rosmarino (fresco)
  • q.b.timo (fresco)
  • olio extravergine d’oliva
  • 400 gpane raffermo
  • q.b.sale
  • q.b.pepe

Strumenti

  • Pentola
  • Frullatore / Mixer
  • Casseruola

Preparazione della ribollita toscana

  1. Prima di tutto mettete a bagno i fagioli cannellini, almeno 12 ore prima di procedere con la preparazione. Una volta che i fagioli sono ammorbiditi, scolateli e lessateli in abbondate acqua e rosmarino. ( Ovviamente se per mancanza di tempo si possono usare quelli in scatola colati della loro acqua in questo caso ne servono due scatole ). Tritare la cipolla, tagliare a pezzettini piccolissimi carota e sedano, soffriggere in un pentolone capiente con 4 cucchiai di olio evo. Aggiungere i pomodorini tagliati piccolini, aggiungere le patate tagliate a pezzettini e il timo fresco legato. Rosolare bene il tutto.

  2. Aggiungere il cavolo nero pulito lavato e tagliato, insieme alla bietola pulita e taglia e la verza pulita lavata e affettata. Lasciare sobbollire, aggiungere l’ acqua in modo da coprire le verdure. 

  3. Aggiungere l’acqua dei fagioli, coprire con un coperchio e lasciare sobbollire a fuoco dolce per 2 ore circa, aggiungere di tanto in tanto l’acqua calda dei fagioli, (oppure del brodo vegetale caldo se non si ha l’acqua della cottura dei fagioli cotti precedentemente).

  4. Dividere i fagioli cannellini cotti precedentemente in due parti, ( ovviamente togliere prima il rametto di rosmarino legato ) Una parte li tenete interi, un’altra parte frullateli con frullatore a immersione una crema deve risultare.

  5. Quando la verdura sarà tenera,  togliere dalla pentola il mazzetto di timo  e passare al 1/3 della verdura nello passaverdure. Rimettere la purea di verdura così ottenuta di nuovo nella pentola, insieme alla restante verdura mescolare e aggiungete anche la crema di fagioli e i fagioli lasciati interi. Fate cuocere ancora per  5 minuti in modo da amalgamare bene tutti gli ingredienti. 

  6. Preparare le ciotole di terracotta,  in cui alternerete uno strato di verdure a uno di pane raffermo, tagliato a fette, coprire tutto ancora con la verdura  e aggiungere un filo di olio extravergine d’oliva. Servire la vostra ribollita ben calda, ( se non abbiamo i piatti di terracotta va benissimo un piatto fondo ).

Consigli

Potete conservare la vostra ribollita cotta per circa 2/ 3 giorni in frigo. Si può congelare. In questo modo potrete comporre una ribollita nuova al momento con il pane che vi avanza.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Gnocchi di barbabietole rosse Successivo Polpettone di carne al forno