Graffe Napoletane quelle originali con patate.

Le graffe napoletane sono sofficissime ciambelle fritte ricoperte di zucchero, con una base di farina e patate che dopo essere lievitati si friggono.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di riposo7 Ore
  • Porzioni20 Graffe
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gfarina 0 (+ 50 grammi per la spianatoia)
  • 4uova (tuorli)
  • 125 gzucchero
  • 370 gpatate rosse
  • 100 mllatte
  • 12 glievito di birra fresco
  • 70 gburro
  • 10 gsale
  • (Buccia di limone o d’arancia grattata)
  • 1 lolio di arachide (per friggere)
  • q.b.zucchero (per ricoprire le graffe)

Strumenti

  • Spianatoia
  • Planetaria
  • Carta forno
  • Ciotola
  • Tovaglia
  • Padella
  • Pentola
  • Schiacciapatate

Preparazione

Preparazione delle graffe
  1. Mettere a lessare le patate con la buccia. Una volta cotte sbucciare e schiacciare con lo schiaccia patate.

  2. Sciogliere il lievito insieme ad un cucchiaio di zucchero con il latte tiepido.

  3. Nella planetaria munita di gancio, aggiungere la farina, le patate, lo zucchero, il lievito sciolto nel latte, i 4 tuorli, e gli aromi ( buccia di limone, arancio) azionare la planetaria. Mentre la planetaria lavora inserire dei fiocchetti di burro (temperatura ambiente) per ultimo inserire il sale. (se non siete muniti di planetaria, lavorare sulla spianatoia).

  4. Una volta formato l’impasto, mettere in una ciotola coperta da pellicola trasparente, tenerlo in forno spento con luce accesa per 3 ore. ( se l’impasto risulta appiccicoso non inserire altra farina, ma ungere le mani ).

  5. Passate le 3 ore cospargere la spianatoia con un velo di farina, prendere l’impasto e dargli le pieghe.

  6. Dopo le piegature dare una forma arrotondata. Con delicatezza allungare l’impasto ed iniziamo a tagliare a pezzetti di circa 60 grammi l’uno.

  7. Diamo una forma arrotondata ai panetti. Dai panetti ricavati formare le ciambelle. (Pressare un po la pallina facendo un buco all’interno).

  8. Ritagliare dei quadrati con la carta forno, dove posizionare le ciambelle.

  9. Mettere tutte le ciambelle sotto una tovaglia distanziate tra di loro, lasciare lievitare per 3 ore.

  10. Quando le ciambelle sono triplicate di volume, si possono friggere, in abbondante olio a temperatura di circa 170/180°.

  11. Friggere controllando la colorazione delle graffe girandole 2/3 minuti per lato. Una volta cotte mettere le ciambelle su carta assorbente.

  12. Successivamente una volta asciugate ancora da calde passarle nello zucchero semolato ricoprendole del tutto.

  13. Che bontà

Le graffe Napoletane, ricetta soffice con patate. Buonissime e gustose e grazie alla patata rimangono soffici anche il giorno dopo. Le graffe son buone a tutte le ore, piace ai grandi e ai bambini.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Focaccia di mele genovese Successivo Pasta al Gratin