Gli Sgabei fritti


Gli sgabei fritti! Una vera bontà. Conosciuti anche come gnocchi fritti.

Gli  sgabei fritti sono un alimento tipico della Lunigiana . Si tratta di pasta per il pane  lievitata, tagliata a strisce, fritta  in olio e salata in superficie. Essi vengono tradizionalmente consumati al naturale o farciti con  formaggi o affettati


Ideali per un antipasto o una merenda o per una cena in compagnia. Sfiziosa semplice ma veramente deliziosa.


L’impasto si realizza con ingredienti poveri, farina, sale, lievito, olio e acqua!
Ovviamente meno lievito di birra metterete più si allungheranno i tempi di lievitazione ma otterrete in questo modo una pasta lievitata sicuramente più digeribile.

A casa nostra si mangiano anche con la crema di nocciole spalmabile.
Vi consiglio un ottimo antipasto si sposano bene peperoni-arrostiti.
Le parole sono importanti. Ma ora passiamo ai fatti.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di cottura4 Minuti
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti per gli sgabei

  • 500 gfarina
  • 275 mlacqua (tiepida)
  • 20 gzucchero
  • 40 mlolio extravergine d’oliva
  • 8 glievito di birra fresco
  • 1 lolio di arachide (per friggere)
  • q.b.sale

ingredienti per la farcitura dei sgabei

  • 150 gprosciutto crudo
  • 150 gsalame
  • 200stracchino
  • 150 gprosciutto cotto

Preparazione dell’impasto degli sgabei

  1. Sciogliete il lievito nell’acqua leggermente tiepida. (22 ° gradi).

    Se usate la planetaria: Mettete nell’impastatrice l’acqua con il lievito e aggiungete metà farina.

    Fate partire la planetaria alla minima velocità con il gancio a foglia e impastate per 3/4 minuti.

    Usate il gancio e mettete quello per il pane, unire la parte restante di farina.

    Impastate ancora alla minima velocità per 2 min., e infine aggiungete l’olio e il sale.

    Se fate a mano lavorate impasto in una ciotola come i primi passaggi e poi vi trasferite a lavorare l’impasto sulla spianatoia.

  2. Impastate ancora finché non si formerà un composto liscio e omogeneo.

  3. Mettete a lievitare il panetto direttamente nella planetaria o in una ciotola pulita, coperto con un canovaccio inodore o con la pellicola per alimenti.

    Fino al raddoppio di volume.

    (Potete metterlo nel forno spento con la lucina accesa ), in 2/3 ore circa lieviterà.

  4. Trascorso il tempo di lievitazione :

    Prendete l’impasto lievitato e stendetelo su una spianatoia infarinata con il mattarello, creando una sfoglia alta circa 5 mm.

  5. Ritagliate delle losanghe o dei rettangoli e lasciate riposare ancora 1 ora.

    Coprendo con un canovaccio.

Frittura dei sgabei

  1. Mettete abbondante olio di arachidi in una padella dai bordi alti.

    Fate scaldare bene l’olio e per controllare che sia a temperatura ( prova stecchino se forma delle bollicine intorno la temperatura è perfetta ).

    Immergete gli sgabei nell’olio e si gonfieranno perfettamente.

    Doreranno, cuocere per massimo 2 minuti per lato: devono essere gonfi e dorati, non bruciati.

  2. Scolateli dall’olio con una schiumarola e adagiateli su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

  3. Serviti e gustati da caldi quindi subito in tavola.

    Per essere gustati così al naturale o tagliati a metà per essere farciti con salumi e formaggi.

  4. Buon appetito.

Consigli

In fase di frittura, per un risultato ottimale, vi consigliamo di utilizzare olio di semi d’arachidi.

Se questa ricetta ti è piaciuta clicca su tante stelline grazie infinite.

Vi aspetto nel mio gruppo : https://www.facebook.com/groups/488624465780860

oppure nella mia pagina : https://www.facebook.com/gustoamoreefantasie

4,1 / 5
Grazie per aver votato!