Cicoria ripassata in padella con patate e pomodorini secchi

Facile semplice e perfetta da preparare anche se pensate, di non possedere in cucina alcuna abilità culinaria. Facile da trovare al mercato, in ogni stagione dell’anno, quest’erba commestibile e cucinarla. Ieri sera sono sincera avevo deciso che ripassare la cicoria doveva essere un contorno, ma è diventato un secondo perfetto lessata e ripassata in padella, come ho fatto io. Basta solo pulirla bene, sciacquarla e risciacquarla più volte, lessarla in poca acqua bollente. Ripassarla sul fuoco per alcuni minuti con un filo di olio d’oliva extravergine, i pomodori reidratati e tagliati a pezzetti. Ho arricchito il piatto con le patate bollite. Il tutto rifinito con delle fettine di pane ai 5 cereali creando dei crostini di pane tostato

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Porzioni4/5
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la cicoria ripassata in padella con patate e pomodorini secchi

  • 1 kgcicoria
  • 2 spicchiaglio
  • 3patate
  • 8pomodorini secchi
  • q.b.peperoncino piccante
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • q.b.pane nero ai cereali

Strumenti

  • Pentola
  • Ciotola
  • Padella

Preparazione della cicoria ripassata in padella con patate e pomodorini secchi

  1. Lavate le patate, mettetele in una pentola di acqua fredda, portate a ebollizione, salate e lasciate bollire piano per circa 15 minuti: devono essere cotte  ma molto sode. Scolatele, sbucciatele e tagliatele a dadi

  2. Pulire la cicoria e metterla in ammollo con abbondante acqua e un cucchiaio di bicarbonato.

    Dopo un pochino cambiare l’acqua. Ripetere questa operazione fino ad avere un’acqua pulita.

    Una volta lavata la cicoria, riempire una pentola d’acqua, non appena bolle, aggiungere la cicoria ed il sale.

    Cuocere la cicoria per 20 min. fino a quando sarà cotta.

    Trascorso il tempo scolare la cicoria, una volta fredda si strizza molto bene.

  3. In una padella antiaderente mettere l’aglio spezzettato con l’olio ed il peperoncino. Far dorare l’aglio.

  4. Aggiungere la cicoria fredda e strizzata e ripassare in padella per 10 min, aggiustare di salare. Coprire la padella con un coperchio e mescolare di tanto in tanto. Aggiungere i pomodorini lavati e strizzati e tagliati a pezzettini

  5. Aggiungere le patate, tagliati a pezzetti e lasciare sul fuoco medio, mescolando di tanto in tanto.

  6. Ci vorranno circa 10-15 minuti, a seconda della qualità delle patate e di quanto le avete tagliate grosse). Mescolare fin quando le patate sono ben cotte e anche un pochino sfaldate.

    Lasciate riposare 10 min, la vostra cicoria ripassata, con il coperchio, prima di servirla tiepida. 

  7. Nel frattempo affettare il panini cercando di ottenere fette spesse meno di 1 cm.

    Sistemare le fette di pane condito con olio aromatico su di una placca rivestita con carta forno.

    Far tostare i crostini in forno già caldo a 180°C per meno di 15 minuti.

  8. Buon appetito.

Consigli

La cicoria è abbastanza resistente , si conserva in frigorifero per 4/5 per  nello scomparto della frutta e verdura. Si consiglia, di consumarla entro 2/3 giorni dall’acquisto. Una volta cotta si conserva bene per 2/3 giorni, in frigorifero, in alternativa si congela facendo dei sacchettini.  Se non apprezzate molto il sapore amaro deciso di questa pianta, vi consiglio, aggiungere all’ interno della pentola contenente l’acqua qualche fettina di limone o un goccio di aceto, che pare aiuti. Una volta cotta la passare ulteriormente sotto l’acqua fredda. Come molti altri ortaggi amari, anche la cicoria viene utilizzata come depurativo per il fegato. 

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Le chiacchere o frappe di carnevale al cioccolato Successivo Spremuta d' arancia